Bonus colf e badanti: a chi spetta, come funziona, modulo domanda

Tutte le informazioni sul bonus colf e badanti 2020: a chi spetta, cosa sapere sull’indennità Inps per lavoratori domestici e come fare domanda

inps

E’ possibile richiedere il nuovo bonus colf e badanti da 500 euro, le domande sono aperte.

Si tratta dell’indennità per i lavoratori domestici introdotta dal c.d. dl ‘Rilancio’. I beneficiari riceveranno una somma di denaro dell’importo di 1000 euro complessivi per due mesi.

La domanda va presentata online all’Inps. Ecco cosa sapere sul nuovo bonus Inps per colf, badanti e lavoratori domestici, i requisiti richiesti e come richiederlo.

BONUS COLF, BADANTI, LAVORATORI DOMESTICI 2020

Il dl Rilancio, ossia il provvedimento legislativo che introduce nuove misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, e politiche sociali relative alla cosiddetta fase 2 del piano di gestione dell’emergenza coronavirus, ha introdotto nuove indennità Inps per chi lavora, tra cui il nuovo bonus lavoratori domestici.

Si tratta di un contributo economico a favore di chi svolge il lavoro domestico, dunque prevalentemente colf e badanti, la cui attività lavorativa si è ridotta a causa degli effetti delle disposizioni nazionali per contenere la diffusione del contagio da covid-19. Questi soggetti erano stati esclusi dagli indennizzi per varie categorie di lavoratori introdotti dal decreto Cura Italia. Con il nuovo dl anche chi svolge queste tipologie di lavori avrà diritto ad una indennità una tantum, erogata dall’Inps, con un importo complessivo di 1.000 euro.

A CHI SPETTA?

Possono richiedere il bonus Inps colf e badanti i lavoratori domestici che:

  • hanno in essere, alla data del 23 febbraio 2020, uno o più contratti di lavoro, per una durata complessiva superiore a 10 ore;
  • non sono conviventi con il datore di lavoro;
  • hanno subito una comprovata riduzione di almeno il 25% dell’orario complessivo di lavoro a causa dell’emergenza epidemiologica da covid-19;
  • non percepiscono le indennità di cui agli articoli 27, 28, 29, 30, 38 del decreto Cura Italia (dl 17 marzo 2020, n. 18), ossia i bonus partite IVA, autonomi, lavoratori stagionali, agricoli e dello spettacolo e collaboratori coordinati e continuativi, e in attuazione dell’articolo 44 del medesimo decreto;
  • non sono percettori della NASPI;
  • non beneficiano del Reddito di emergenza;
  • non sono titolari di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità di cui all’articolo 1 della legge 12 giugno 1984, n. 222;
  • non hanno un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico.

I percettori del Reddito di cittadinanza possono richiedere l’indennità per lavoratori domestici fino al raggiungimento della somma complessiva del bonus, se l’importo del Rdc è inferiore.

QUANTO DURA?

Il bonus colf e badanti Inps previsto dal decreto Rilancio ha la durata di un bimestre, in quanto viene concesso per i mesi di aprile e maggio 2020.

QUAL E’ L’IMPORTO?

L’importo del bonus lavoratori domestici è pari a 500 euro al mese. L’indennità, che non concorre alla formazione del reddito, viene erogata dall’Inps in un’unica soluzione per il bimestre di riferimento. Dunque l’importo complessivo del beneficio è pari a 1.000 euro.

BONUS COLF E BADANTI: COME RICHIEDERLO?

L’indennità è erogata dall’Inps previa richiesta, che va presentata in via telematica, utilizzando l’apposito modello bonus colf e badanti domanda attivato sul portale web dell’Istituto.


Per accedere al servizio online per la presentazione delle domande per l’indennità Covid-19 per lavoratori domestici occorre autenticarsi utilizzando il PIN Inps, o una identità SPID almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio, sono consultabili i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta.

Continuate a seguirci per restare aggiornati sul bonus 2020 colf, badanti e lavoratori domestici, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita.


ALTRE GUIDE UTILI DA LEGGERE:





© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *