Bonus colf e badanti: a chi spetta, come funziona, modulo domanda Inps

Tutte le informazioni sul bonus colf e badanti 2020: a chi spetta, cosa sapere sull’indennità Inps per lavoratori domestici e come fare domanda

inps

I lavoratori domestici possono richiedere il nuovo bonus colf e badanti.

Grazie a questa indennità, introdotta dal decreto ‘Rilancio’ in risposta all’emergenza coronavirus, i lavoratori domestici riceveranno una somma di denaro dell’importo di 500 euro per due mesi.

Ecco cosa sapere sul nuovo bonus Inps per colf, badanti e lavoratori domestici, i requisiti richiesti e  come presentare domanda all’Inps.

CHE COS’E’ IL BONUS COLF BADANTI

Il bonus colf e badanti è un contributo economico a favore di chi svolge il lavoro domestico, la cui attività lavorativa si è ridotta a causa delle disposizioni nazionali per contenere la diffusione del contagio da covid-19. Il beneficio previsto dal bonus lavoratori domestici ha un importo complessivo di 1.000 euro (500 euro per 2 mesi). Viene erogato dall’Inps e rappresenta un’indennità una tantum, ossia viene erogato una volta sola. L’indennità è stata introdotta dal dl Rilancio.

A CHI SPETTA?

Possono richiedere il bonus Inps colf e badanti i lavoratori domestici che:

  • hanno in essere, alla data del 23 febbraio 2020, uno o più contratti di lavoro, per una durata complessiva superiore a 10 ore;
  • non sono conviventi con il datore di lavoro;
  • hanno subito una comprovata riduzione di almeno il 25% dell’orario complessivo di lavoro a causa dell’emergenza epidemiologica da covid-19;
  • non percepiscono le indennità di cui agli articoli 27, 28, 29, 30, 38 del decreto Cura Italia (dl 17 marzo 2020, n. 18), ossia i bonus partite IVA, autonomi, lavoratori stagionali, agricoli e dello spettacolo e collaboratori coordinati e continuativi, e in attuazione dell’articolo 44 del medesimo decreto;
  • non sono percettori della NASPI;
  • non beneficiano del Reddito di emergenza;
  • non sono titolari di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità di cui all’articolo 1 della legge 12 giugno 1984, n. 222;
  • non hanno un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato diverso dal lavoro domestico.

BONUS COLF E BADANTI COMPATIBILE CON REDDITO DI CITTADINANZA

I percettori del Reddito di cittadinanza possono richiedere l’indennità per lavoratori domestici fino al raggiungimento della somma complessiva del bonus, se l’importo del Reddito di cittadinanza è inferiore.

In sostanza chi percepisce un reddito di cittadinanza di importo inferiore a 500 Euro può richiedere il bonus per lavoratori domestici e ricevere una somma che rappresenta un’integrazione al Reddito di cittadinanza per arrivare a raggiungere l’importo totale del bonus.

QUANTO DURA?

Il bonus colf e badanti Inps ha la durata di un bimestre, in quanto viene concesso per i mesi di aprile 2020 e maggio 2020.

QUAL E’ L’IMPORTO?

L’importo del bonus lavoratori domestici è pari a 500 euro al mese. L’Inps eroga l’indennità, che non concorre alla formazione del reddito, in un’unica soluzione per il bimestre di riferimento. Dunque l’importo complessivo del beneficio è pari a 1.000 euro.

BONUS COLF E BADANTI: COME RICHIEDERLO?

L’indennità è erogata dall’Inps previa richiesta, che va presentata in via telematica, utilizzando l’apposito modello bonus colf e badanti domanda accessibile direttamente dalla home page del portale web dell’Istituto.

L’Inps, attraverso il messaggio n. 2184 del 26-05-2020, ha fornito un’utile GUIDA (Pdf 111Kb) con la procedura per la presentazione delle domande. Per accedere al servizio online di compilazione e invio delle domande per l’indennità Covid-19 per lavoratori domestici occorre autenticarsi utilizzando una delle seguenti credenziali:

  • PIN ordinario o dispositivo rilasciato dall’INPS;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio, sono consultabili i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta.

COME OTTENERE LE CREDENZIALI

Chi non possiede almeno una delle credenziali necessarie può ottenerle in una delle seguenti modalità:
– facendo richiesta di PIN all’Inps, online attraverso il servizio ‘Richiesta PIN’ disponbile sul sito internet www.inps.it o tramite il Contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164 (a pagamento da rete mobile);
richiedendo l’identità SPID, anche con riconoscimento a distanza via webcam, attraverso uno degli Identity Provider accreditati, seguendo le indicazioni disponibili in questa pagina www.spid.gov.it.

ALTRE MODALITÀ DI INVIO DOMANDA

In alternativa è possibile richiedere il bonus tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori). In questo caso occorre disporre del PIN Inps. Chi possiede SPID, CIE o CNS, può richiedere il PIN Telefonico tramite l’apposita funzione disponibile nella sezione personale MyINPS del portale web dell’Istituto.

La domanda di indennità può essere presentata, inoltre, avvalendosi dei servizi gratuiti degli Enti di Patronato. Data la situazione di emergenza sanitaria in atto e le disposizioni nazionali anti contagio da covid-19, fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria i cittadini possono dare mandato di patrocinio ai Patronati anche in via telematica.

COSA SUCCEDE SE LA DOMANDA VIENE RESPINTA?

Se l’Inps non accoglie la domanda e non eroga l’indennità è possibile chiedere all’istituto di riesaminare la pratica. Per farlo basta inoltrare l’apposita richiesta di riesame domanda bonus colf e badanti, seguendo le indicazioni presenti in questa pagina.

ALTRI AIUTI E COME RESTARE INFORMATI

Continua a seguirci per restare aggiornato sul bonus 2020 colf, badanti e lavoratori domestici, iscrivendoti alla nostra newsletter gratuita. Per scoprire altri aiuti, agevolazioni e bonus per disoccupati, persone e famiglie guarda questa pagina

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Newest
Oldest
Inline Feedbacks
View all comments