Decreto conciliazione vita lavoro 2022: cosa prevede in 5 punti

La spiegazione, punto per punto, sulle novità introdotte dal nuovo Decreto per il bilanciamento dei tempi di vita familiare e lavorativa

donne, lavoro, pari opportunità

Arriva in Gazzetta il Decreto conciliazione vita – lavoro in materia di tutela dei lavoratori, il provvedimento che dà esecuzione ai dettami della Direttiva europea sugli standard di qualità della vita lavorativa dei lavoratori genitori.

Tra le varie novità, il Decreto legislativo rende strutturale il congedo di paternità ed estende il diritto all’indennità di maternità per lavoratrici autonome in caso di gravidanza a rischio, ma non solo.

In questo articolo vi spieghiamo, in modo chiaro e per punti, cosa prevede il Decreto conciliazione vita e lavoro e quali istituti cambieranno in un un’ottica di maggior garanzia della genitorialità. Mettiamo a disposizione anche il testo scaricabile in pdf.

DECRETO CONCILIAZIONE VITA LAVORO 2022, COSA PREVEDE

È terminato l’iter di approvazione del Decreto conciliazione vita – lavoro, il Decreto Legislativo 30 giugno 2022, n. 105 pubblicato nella GU Serie Generale n.176 del 29-07-2022. Il provvedimento attua la linea guida previste dall’Unione Europea, e più precisamente la direttiva (UE) 2019/1158, relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza (che abroga la precedente direttiva 2010/18/UE del Consiglio).

La finalità della normativa europea, ripresa dall’ordinamento nazionale, è quella di promuovere tra gli Stati membri un miglior bilanciamento tra i tempi della vita lavorativa e quelli dedicati alla vita familiare. Una conciliazione che deve riguardare tutti i lavoratori che abbiano compiti di cura, uomini e donne, in un’ottica di equa condivisione delle responsabilità.

Il Decreto entra in vigore a tutti gli effetti dal 13 agosto 2022, 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Vediamo insieme, per punti, tutte le tutele per i lavoratori, nonché i diritti e i doveri previsti dal Decreto conciliazione vita lavoro.

1) CONGEDO DI PATERNITÀ STRUTTURALE

Con il Decreto legislativo in parola entra nell’ordinamento italiano, a pieno regime, la nuova tipologia di congedo di paternità già previsto, in via sperimentale, dalla Legge di Bilancio 2022. Un congedo obbligatorio, della durata di 10 giorni lavorativi dal parto e autonomo rispetto al congedo della madre. È fruibile dal padre lavoratore nell’arco temporale che va dai 2 mesi precedenti ai 5 successivi al parto, sia in caso di nascita che di morte perinatale del bambino. Si tratta di un diritto autonomo e distinto spettante al padre lavoratore che si affianca al congedo di paternità cosiddetto “alternativo”, disciplinato dall’articolo 28 del Decreto Legislativo n. 151 del 2001 (Testo Unico in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità). Tale congedo infatti, spetta soltanto nei gravi casi di morte, grave infermità o abbandono del bambino da parte della madre.

Per maggiori informazioni sul Congedo di paternità obbligatorio già operativo, ma in via sperimentale, vi consigliamo questo questo articolo.

2) CONGEDO PER FIGLI UNDER 12

Aumenta da 6 a 12 anni l’età del bambino entro cui i genitori, anche adottivi e affidatari, possono fruire del congedo parentale. Sarà poi indennizzato nei nuovi termini stabiliti dal Decreto che vi illustriamo nel punto successivo.

3) UN MESE IN PIÚ DI CONGEDO PARENTALE

Un’altra importante novità riguarda la durata del congedo parentale per i singoli genitori che passa da 10 a 11 mesi. Un ampliamento che va incontro ai nuclei familiari monoparentali che si adegua alla volontà europea di adattare le condizioni di accesso e le modalità di esercizio dei congedi ad esigenze particolari. Ecco, quindi, che l’indennità a fronte del congedo:

  • sarà di valore uguale al 30% della retribuzione;

  • vale per 3 mesi intrasferibili per ciascun genitore;

  • viene riconosciuta per un periodo totale complessivo pari a 6 mesi.  Ad esso si aggiunge un ulteriore periodo di 3 mesi, trasferibile tra i genitori e fruibile in alternativa tra loro.

L’indennità spettante ai genitori, in alternativa tra loro, per il periodo di prolungamento fino a 3 anni del congedo parentale usufruito per il figlio in condizioni di disabilità grave, è del 30%.

Quindi, fermo restando i limiti massimi di congedo parentale fruibili dai genitori (11 mesi), i mesi di congedo parentale coperto da indennità sono aumentati da 6 a 9 in totale.

4) NUOVA INDENNITÀ PER LE MAMME LAVORATRICI AUTONOME

Nel testo voluto dal Ministero del Lavoro in attuazione delle direttive UE è stato esteso il diritto all’indennità di maternità in favore rispettivamente delle lavoratrici autonome e delle libere professioniste, anche per gli eventuali periodi di astensione anticipati per gravidanza a rischio.

Per avere maggiori dettagli riguardo alle misure in vigore in favore dei padri e delle madri lavoratori autonomi si consiglia di leggere questo articolo.

5) PRIORITÀ SMART WORKING

Novità anche per il lavoro agile: i datori di lavoro pubblici e privati che stipulano accordi per l’esecuzione della prestazione di lavoro in smart working sono tenuti, in ogni caso, a riconoscere delle priorità. Le prime richieste di lavoro da casa a dover essere accolte dovranno quindi essere:

La lavoratrice o il lavoratore che richiede di fruire del lavoro agile, poi, non può essere sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro. Qualunque misura adottata in violazione a tale norma è da considerarsi ritorsiva o discriminatoria e pertanto nulla.

Per altre informazioni sull’applicazione dello smart working in Italia, si consiglia questo approfondimento.

IL TESTO DEL DECRETO CONCILIAZIONE VITA LAVORO

Mettiamo a disposizione il testo del Decreto Legislativo 30 giugno 2022, n. 105 – Conciliazione vita lavoro (Pdf 132 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.176 del 29-07-2022.

ALTRI AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo il nostro articolo sulle novità per maternità, paternità, congedi dal 13 agosto 2022 e questo approfondimento invece con tutti i dettagli sul Decreto Trasparenza sul lavoro sempre in tema di tutela die lavoratori. Per scoprire altre interessanti novità, legislative e non, legate al mondo del lavoro vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti