Decreto Milleproroghe 2022: cosa prevede in 16 punti

Ecco cosa prevede in 16 punti il Decreto Milleproroghe 2022, dai concorsi nelle PA a quelli nelle scuole. Novità anche per bonus e enti pubblici.

Consiglio dei Ministri Roma, decreto
photo credit: rarrarorro / Shutterstock.com

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha approvato il DL di proroga termini, ovvero il cosiddetto “Decreto Milleproroghe 2022”.

Le novità sono tante e tra queste spicca la proroga in merito alle facoltà assunzionali di alcuni Ministeri, alle procedure concorsuali e alla validità delle graduatorie, alla validità delle patenti di guida di Paesi non appartenenti all’Unione europea, al fondo di solidarietà comunale, alla possibilità per i laureati dei corsi di medicina e chirurgia di concorrere all’assegnazione degli incarichi oggetto di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

Scopriamo nel dettaglio cosa prevede il Decreto Milleproroghe con una guida semplice e chiara alle novità introdotte.

COSA PREVEDE IL DECRETO MILLEPROROGHE 2022

Il Decreto Milleproroghe 2022 prevede una serie di proroghe su università, lavoro, assunzioni e cosa pubblica. Approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 dicembre 2021 entro gennaio dovrà essere convertito in Legge tra modifiche ed emendamenti del Parlamento. Vediamo insieme cosa prevede il testo del Governo.

1) PROROGA ASSUNZIONI NELLE PA E INCARICHI

In materia di assunzioni nella pubblica amministrazione sono diverse le proroghe fino a tutto il 2022 nel Decreto Milleproroghe. Le PA avranno un anno in più per indire i concorsi non ancora indetti anche se finanziati. Stesso discorso per le graduatorie: saranno valide per un anno in più, ovvero il 2022. Le date slittano dal comparto sicurezza-difesa, alle agenzie e gli enti pubblici non economici, gli uffici giudiziari e il sistema delle università statali, i Corpi di polizia, il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, il personale della carriera prefettizia e di livello dirigenziale e non dirigenziale dell’Amministrazione civile dell’interno. Assunzioni anche nell’Avvocatura dello Stato, più tempo per i concorsi del Ministero dell’istruzione e del Ministero dell’università e della ricerca e delle Forze armate, delle forze di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, del personale dell’amministrazione penitenziaria e dell’esecuzione penale minorile ed esterna.

Più risorse poi per i reclutamento nei Ministeri, dall’Economia allo Sviluppo economico. Vengono introdotte norme sui lavoratori socialmente utili in Calabria. Arrivano mandati più lunghi per alcune figure di rilievo: il direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), il direttore dell’Agenzia informazioni e sicurezza esterna (Aise) e il direttore dell’Agenzia informazioni e sicurezza interna (Aisi) avranno un incarico della durata massima di otto anni (non più 4 anni rinnovabile). Il mandato del Presidente e degli altri organi in carica dell’Istituto per il credito sportivo è prorogato fino al 31 maggio 2022, “al fine di garantire la piena operatività dell’Istituto”. Proroga inoltre per il presidente del CNEL: “qualora la durata in carica del Presidente non coincida con quella del Consiglio, al fine di assicurare il completamento del programma di attività, il termine di scadenza del mandato di cui al presente comma è prorogato sino al termine della durata del Consiglio”.

2) SCUOLA: PROROGA PER IL CONCORSO DI RELIGIONE

Grazie al Decreto Milleproroghe 2022 è stato concesso un anno di tempo in più per bandire il concorso di religione cattolica e sull’argomento vi invitiamo a leggere questo articolo. A bandire i concorsi, riporta il testo, è il Ministro dell’Istruzione previa intesa con il Presidente della Conferenza episcopale italiana. Si attendono in fase di conversione del Decreto in Legge anche altri emendamenti sulla validità delle graduatorie e sui concorsi Stem – le ultime novità si leggono qui.

3) LAUREATI MEDICINA CONCORRONO A INCARICHI SSN IN 2022

Verso la proroga dal 31 dicembre 2021 al 31 dicembre 2022, della possibilità, per i laureati in medicina e chirurgia abilitati, iscritti a un corso di formazione di medicina generale, a “partecipare all’assegnazione degli incarichi convenzionali, rimessi all’accordo collettivo nazionale nell’ambito della disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale”. A breve saranno anche ufficializzate novità nel testo del Decreto Milleproroghe sulle università.

4) NUOVA CIG PER LE IMPRESE STRATEGICHE

In arrivo 42,7 milioni per prorogare la cassa integrazione nei grandi stabilimenti industriali d’interesse strategico nazionale. La norma prevede che, “in via eccezionale, le imprese con un numero di lavoratori dipendenti non inferiore a mille che gestiscono almeno uno stabilimento industriale d’interesse strategico nazionale” possano presentare domanda di proroga del trattamento d’integrazione salariale per una durata massima di ulteriori ventisei settimane fruibili fino al 31 marzo 2022. Per finanziare la misura sono stati stanziati nel Decreto Milleproroghe 2022 a 42,7 milioni di euro per il 2022.

5) AIUTI ALLE IMPRESE

Altri sei mesi per il Quadro temporaneo di aiuti di Stato (Temporary Framework-Covid). Le garanzie sui prestiti alle imprese prorogate fino al 30 giugno 2022. Il Decreto Milleproroghe prevede lo stesso termine per finanziamenti agevolati e contributi ai costi fissi.

6) PROROGA AL FONDO NUOVE COMPETENZE

Il Fondo nuove competenze, creato per favorire la riconversione delle aziende più colpite dalla crisi post-Covid, sarà prorogato di un anno, salvo diverse indicazioni del Ministero dell’Economia. Per maggiori informazioni sul fondo, vi consigliamo di leggere questo articolo.

7) PROROGA BONUS TERME

Il Milleproroghe 2022 proroga anche le procedure per il bonus terme, su cui potete leggere questo approfondimento. Nel testo si legge che l’ente termale, “previa emissione della relativa fattura”, potrà chiedere il “rimborso del valore del buono fruito dall’utente non oltre 120 giorni dal termine dell’erogazione dei servizi termali”.

8) PROROGA OBBLIGHI ETICHETTE E IMBALLAGGI

Viene portata al 30 giugno 2022 la sospensione, in scadenza a fine anno, degli obblighi di etichettatura degli imballaggi secondo le previsioni del Codice dell’ambiente circa la facilitazione di raccolta, riutilizzo e recupero, la corretta informazione ai consumatori sulle destinazioni finali e la natura dei materiali utilizzati. Estesa quindi di sei mesi la sospensione che era stata prevista per tutto il 2021 dal Milleproroghe dello scorso anno. Conseguentemente, si ammette che i prodotti privi dei requisiti di etichettatura già immessi in commercio al 1° luglio 2022 (non più solo 1° gennaio) possano essere commercializzati fino all’esaurimento delle scorte.

9) RINNOVATO IL GOLDEN POWER PER TUTTO IL 2022

Anche per l’anno prossimo rientreranno nell’applicazione della Golden Power i settori energia, trasporti e comunicazioni. Inoltre, rimarranno in vigore anche gli obblighi di notifica alle operazioni intra-Ue e alle acquisizioni di partecipazioni di minoranza da parte di soggetti extra-Ue. Ricordiamo che il “Golden Power” è un istituto legislativo introdotto nel nostro ordinamento con il Decreto Legge 15 marzo 2012 n. 21 per conferire al Governo la facoltà di porre condizioni o veti in caso di tentativi di acquisto “ostile” da parte di una società estera di un’azienda italiana strategica o attiva in un settore ritenuto fondamentale. Oggi, a causa della crisi finanziaria da Covid-19, molte imprese italiane potrebbero essere soggette a tentativi di “scalata” da parte di realtà non italiane. Il Golden Power le tutela.

10) NUOVE REGOLE PER LE AGENZIE DI STAMPA

In arrivo una commissione per “individuare le modalità idonee a garantire la pluralità delle fonti nell’acquisizione dei servizi informazione primaria per le pubbliche Amministrazioni dello Stato”. Ci riferiamo in sostanza all’acquisto da parte della PA dei servizi offerte dalle agenzie di stampa. La commissione sarebbe istituita presso la presidenza del Consiglio dei ministri e sarebbe composta da tre rappresentanti della presidenza stessa, due dei quali in rappresentanza del dipartimento per l’informazione e l’editoria, due rappresentanti del ministero degli Esteri e due rappresentanti del MEF. La commissione, che dovrà concludere la propria attività entro il 31 marzo 2022, potrà audire i rappresentanti delle agenzie di stampa, delle associazioni di categoria o altri soggetti d’interesse. Ai componenti della commissione non spettano compensi. Lo stesso provvedimento, inoltre, dovrebbe contenere un’altra novità rilevante, cioè la proroga, fino al 30 giugno 2022, della durata dei contratti per l’acquisto di servizi giornalistici e informativi stipulati con le stesse agenzie di stampa.

11) AIUTI PER ROMA

Nel Decreto Milleproroghe 2022 è stato previsto più tempo al Comune di Roma per presentare specifiche istanze di liquidazione di crediti derivanti da obbligazioni contratte a qualsiasi titolo dal prima del 28 aprile 2008. Quelli riferiti cioè alla gestione commissariale. La legge di Bilancio 2019 aveva stabilito un termine di 36 mesi dall’entrata in vigore dalla stessa manovra 2019. Il termine, in scadenza quindi al 31 dicembre 2021, è rivisto a 48 mesi, quindi il comune al momento guidato da Roberto Gualtieri avrà due anni in più di tempo per l’operazione.

12) FINO A MARZO 2022 PROCESSO TRIBUTARIO “SMART”

Viene prorogata nel Decreto Milleproroghe 2022 al 31 marzo 2022 la possibilità, nel processo tributario, di svolgere “udienze pubbliche e camerali e delle camere di consiglio con collegamento da remoto”.

13) REVISIONI VEICOLI

Proroga per l’utilizzo degli ispettori del ministero dei Trasporti allo scopo di accorciare i tempi di attesa per la revisione di auto e camion.

14) PROROGA AL COMMISSARIO EVENTI A CORTINA

Arriva la proroga del commissario per gli eventi sportivi di Cortina d’Ampezzo. Il nuovo termine della durata del commissario per le finali di coppa del mondo e dei mondiali di sci, è fissato al 30 aprile 2022.

15) PROROGA VALIDITÀ PATENTI

Prevista per un anno la proroga alla validità delle patenti di guida di Paesi non appartenenti all’Unione Europea.

16) PROROGA AL FONDO DI SOLIDARIETÀ COMUNALE

Arriva la proroga al fondo di solidarietà comunale per tutto il 2022. Il Fondo di solidarietà comunale è un insieme di risorse finalizzato ad assicurare un’equa distribuzione delle risorse ai Comuni. Ha funzioni sia di compensazione delle risorse attribuite in passato sia di perequazione, in un’ottica di progressivo abbandono della spesa storica

IL TESTO DEL DECRETO MILLEPROROGHE 2022

Potete consultare per maggiori informazioni il testo bollinato (ovvero firmato anche dal Presidente della Repubblica) del Decreto Milleproroghe 2022 (Pdf 2 Mb). In questa pagina invece è disponibile  il testo del Decreto Milleproroghe 2022 sulla Gazzetta Ufficiale.

AGGIORNAMENTI

Per scoprire altre interessanti novità, legislative e non, legate al Covid e al mondo del lavoro vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments