Milleproroghe 2022: tutti gli emendamenti in 14 punti con spiegazione

Un focus sugli emendamenti approvati al Milleproroghe 2022 che introducono aiuti per aziende, lavoratori, famiglie e giovani

Montecitorio, camera deputati

Al via l’esame del Decreto Milleproroghe 2022 e degli emendamenti che hanno modificato il testo inserendo aiuti per aziende, lavoratori e famiglie.

Le Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera hanno approvato diversi emendamenti come il bonus psicologo, la proroga e le scadenze sui concorsi pubblici, il limite contanti e del bonus investimenti.

Vediamo insieme quali sono gli emendamenti al Decreto Milleproroghe 2022, cosa cambia nel testo di conversione in Legge e quali sono le novità in arrivo.

EMENDAMENTI DECRETO MILLEPROROGHE 2022

Nel testo di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe, dopo le misure già previste dal Governo che potete leggere in questa pagina, sono state prorogate con degli emendamenti specifici, le scadenze per concorsi, cartelle e nomine, nonché aiuti per lavoratori, ambiente, famiglie e aziende.

Scopriamo insieme gli emendamenti introdotti che vanno a modificare il testo del decreto Milleproroghe.

1) SCUOLA: CONCORSI, SOSTEGNO, PROROGHE E GRADUATORIE

Sul fronte scuola, gli emendamenti approvati al Milleproroghe 2022 stabiliscono innanzitutto che partirà entro il prossimo 15 giugno 2022 il nuovo concorso straordinario per i docenti precari con 36 mesi di servizio. Per tutte le informazioni sulla procedura concorsuale potete leggere questo approfondimento. Inoltre, è previsto anche l’inserimento degli idonei del concorso docenti Stem: questi giovani potranno finalmente essere inseriti nelle graduatorie di merito, alla pari dei vincitori. In pratica, per chi ha raggiunto o superato il punteggio minimo previsto nel concorso per docenti Stem saranno dunque garantite le immissioni in ruolo da graduatoria di merito delle procedure concorsuali.

Sventata la proroga delle graduatorie ad esaurimento (GAE) e le graduatorie supplenze GPS. Queste graduatorie saranno aggiornate da quest’anno, a fronte della richiesta che era pervenuta di prevedere il blocco per due anni. Con l’aggiornamento garantito, è possibile assicurare ai docenti in lizza di aggiornare i propri curricula e dunque, le posizioni. Inoltre, si dà occasione di mobilità a chi vuole di cambiare Provincia. In questo articolo, vi spieghiamo i dettagli. Proroga anche per l’espletamento del concorso per gli insegnanti di religione, da fare entro fine 2022 su cui potete avere maggiori informazioni in questo articolo.

Infine, con l’emendamento all’articolo 5 si è deciso per le GPS Sostegno prima fascia, di prevedere la proroga assunzioni anche per il prossimo anno scolastico. In pratica si riapre la prima fascia GPS degli elenchi di sostegno per assunzione in ruolo fino al 2023. Nel frattempo gli specializzati e gli attuali specializzandi del TFA, se concludono il corso in tempo, potranno essere immessi in ruolo. Per maggiori informazioni, si consiglia di leggere questo approfondimento.

2) AIUTI PER AZIENDE DEL TRASPORTO E BONUS AUTOTRASPORTO

Con un emendamento al Milleproroghe arriva il diktat per le Regioni, fino al 30 marzo 2022, alla decurtazione delle risorse che erogano alle aziende di trasporto pubblico locale, per eventuali minori corse effettuate a causa della pandemia. A favore dell’autotrasporto, invece, sono stati stanziati 3,7 milioni per il 2022 e 5,4 milioni all’anno dal 2023 al 2026 per l’erogazione del bonus patenti / bonus autisti. Sono dei voucher per i giovani fino a 35 anni interessati a prendere la patente per la guida dei mezzi pesanti (come ad esempio i camion).

3) BONUS PRIMA CASA, PROROGA

Le Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali della Camera hanno approvato un emendamento al Milleproroghe 2022 che proroga i termini per gli adempimenti delle agevolazioni prima casa. La nuova scadenza del bonus prima casa non è più il 31 dicembre 2021, ma il 31 marzo 2022.

Gli adempimenti che verranno prorogati di tre mesi, fino al 31 marzo 2022 sono quelli relativi al limite massimo di 18 mesi per trasferire la residenza nel Comune dove si trova la nuova abitazione. Proroghe anche per il termine di un anno per vendere l’immobile che si trova nello stesso Comune dove si intende effettuare il nuovo acquisto e per il termine di un anno per il riacquisto della prima casa acquistata nei 5 anni precedenti con le agevolazioni prima casa. Per maggiori informazioni sulle agevolazioni per acquistare un’abitazione e anche per l’acquisto della prima casa, vi consigliamo di leggere questo approfondimento.

4) ASSUNZIONI PA: NUOVI CONCORSI E PROROGA TERMINI

Le Pubbliche Amministrazioni avranno più tempo per le assunzioni previste per il 2021. Il termine del 31 dicembre 2021 viene infatti prorogato al 31 dicembre 2022. Fino a questa data si potrà procedere con le assunzioni in base alle risorse già stanziate.

Le assunzioni a cui si riferisce l’articolo 1, modificato con inserimenti e categorie da diversi emendamenti, riguardano in particolare gli inserimenti nel comparto sicurezza-difesa, nel soccorso pubblico e nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Proroghe anche per le assunzioni di personale della carriera prefettizia e di livello dirigenziale e non dirigenziale dell’Amministrazione civile dell’interno. Prorogate fino a fine anno anche le assunzioni di personale a tempo indeterminato presso le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, le agenzie e gli Enti pubblici non economici, gli uffici giudiziari e il sistema delle università statali.

Termine al 31 marzo 2022 per i concorsi indetti o da indirsi per l’accesso ai ruoli e alle qualifiche delle Forze armate, delle Forze di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, del personale dell’amministrazione penitenziaria e dell’esecuzione penale minorile ed esterna. Prevista anche l’assunzione entro il 2022 di 50 unità a tempo indeterminato nel personale dell’Avvocatura dello Stato. Infine, vengono aumentati i fondi dedicati alle assunzioni al Ministero dello Sviluppo Economico, prorogando le assunzioni fino al 2024.

5) BONUS PSICOLOGO 2022

Approvato con un emendamento al primo articolo del Decreto Milleproroghe 2022, il bonus psicologo 2022 per combattere il disagio mentale che dilaga anche a causa della pandemia da Covid-19. Si tratta di un sostegno che può arrivare a 600 euro all’anno, richiedibili dai redditi più bassi e fino a chi ha un ISEE di al massimo 50.000 euro, per rivolgersi a uno specialista. Per il 2022 sono stati stanziati 10 milioni di euro, a cui se ne aggiungono altri 10 per reclutare professionisti nelle Regioni.

6) TIROCINIO AVVOCATI RIDOTTO

Anche per i tirocinanti che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza nella sessione relativa all’anno accademico 2019 2020 viene ridotta a “16 mesi” la durata del tirocinio professionale, previsto dalla “nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense” (introdotta nel 2012).

7) ALBO CASSAZIONISTI, NOVITÀ SULLE ISCRIZIONI

Con l’approvazione di un emendamento al Milleproroghe potranno chiedere l’iscrizione all’albo Cassazionisti tutti “coloro che maturino i requisiti secondo la previgente normativa entro “dieci anni – invece di 9 – dalla data di entrata in vigore della nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, introdotta nel 2012”. La richiesta era arrivata dalle associazioni di categoria.

8) CARTELLE ESATTORIALI: PROROGHE PER LE RATE

Novità anche in tema di cartelle. I carichi contenuti nei piani di dilazione, per i quali è intervenuta la decadenza dal beneficio anteriormente alla data di inizio della sospensione dei termini di versamento delle cartelle, potranno essere nuovamente dilazionati. L’aiuto per le famiglie si rifà alle richieste di rateizzazione presentate tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2022, fino ad un massimo di 72 rate.

9) PROROGA BONUS MATERIALI 4.0

Negli emendamenti al Decreto Milleproroghe 2022 prevista anche una bella novità in termini di proroga per il bonus investimenti. Vale per i beni “prenotati” entro la fine del 2021. In pratica si proroga la scadenza di sei mesi, ovvero fino al 31 dicembre 2022. Si tratta degli investimenti per i quali, entro il 31 dicembre 2021, l’ordine sia stato accettato dal venditore e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo.

Grazie all’emendamento, per i beni materiali 4.0 “prenotati” entro il 31 dicembre 2021, il credito di imposta è riconosciuto al 50% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro. Poi, arriva al 30% del costo, per la quota di investimenti superiori a 2,5 milioni e fino a 10 milioni di euro e al 10% del costo, per la quota di investimenti superiori a 10 milioni e fino a 20 milioni. Per gli investimenti in beni immateriali 4.0 è confermata l’aliquota del 20% fino a un milione di euro.

10) LIMITE CONTANTE RESTA A 2.000 EURO

Dietrofront sul limite all’utilizzo del contante. Alcuni gruppi parlamentari di maggioranza hanno votato contro l’inserimento del tetto fissato a 1.000 euro. Resterà dunque pari a 2.000 euro anche per il 2022. Vi è stata la proroga di un anno all’entrata in vigore del tetto massimo cash più basso.

11) BONIFICHE AMBIENTALI, NO AI FONDI ALL’EX ILVA

No ai fondi destinati all’ex Ilva di Taranto. I 575 milioni di euro sequestrati ai Riva, ex proprietari e amministratori dell’acciaieria, non serviranno dunque a potenziare l’impianto pugliese. Tali fondi saranno utilizzabili per le bonifiche dei territori limitrofi all’impianto. Il Governo aveva invece pensato inizialmente a un’indicazione opposta.

12) PROROGA SCADENZE FISCALI ALLEVAMENTI SUINI E AVICOLI

Come richiesto da Confagricoltura, tra gli emendamenti al Milleproroghe 2022 è stato accolto quello per la proroga dei versamenti fiscali per alcune aziende. Si riferisce ai versamenti in scadenza tra il 1° gennaio 2022 e il 31 luglio 2022 per le imprese avicunicole e suinicole. Cioè, quelle che operano nelle aree interessate dalle restrizioni sanitarie per le emergenze di influenza aviaria e di peste suina. I versamenti sospesi potranno essere effettuati entro il 16 settembre 2022 nel caso in cui l’azienda scelga la modalità di pagamento in un’unica soluzione. Nel caso in cui si scelga il pagamento in 4 rate mensili, queste dovranno essere corrisposte entro il 16 di ciascuno dei mesi da settembre a dicembre 2022.

13) TEST SUGLI ANIMALI FINO A LUGLIO 2025

Arriva un emendamento al Milleproroghe anche sullo slittamento al luglio 2025 dell’uso della sperimentazione sugli animali. La proroga vale per gli studi sugli xenotrapianti d’organo e sulle sostanze d’abuso (ad esempio i farmaci). Per xenotrapianti si intende l’utilizzo di organi prelevati a esseri viventi di specie diverse da quelle riceventi. Anche in questo caso, il voto va contro la linea dell’Esecutivo che aveva detto “basta” a queste sperimentazioni.

14) RISORSE PER LAVORATORI AIR ITALY

Alcuni emendamenti al Milleproroghe 2022 stanziano anche risorse extra per sostenere, per i prossimi tre anni, i lavoratori licenziati da Air Italy. Si tratta di aiuti necessari a “sbaragliare” la concorrenza e tutelare i diritti dei lavoratori.

IL TESTO DI CONVERSIONE LEGGE DECRETO MILLEPROROGHE

Per una approfondita consultazione mettiamo a disposizione il testo coordinato di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe 2022 (Pdf 571 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.49 del 28-2-2022 – Supplemento Ordinario n. 8.

Per l’avvio dei bonus e altri aiuti previsti, invece, si dovranno attendere gli specifici decreti attuativi ai quali dedicheremo appositi approfondimenti.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per scoprire altre interessanti novità, legislative e non, legate al Covid e al mondo del lavoro vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti