Bonus 200 euro con Reddito di cittadinanza: come e quando riceverlo

bonus, aiuti, agevolazioni, contributi

Il bonus 200 euro erogato ai percettori del Reddito di Cittadinanza viene riconosciuto in automatico sul sussidio mensile.

Secondo quanto previsto dal Decreto Aiuti e secondo quanto precisato dall’INPS, la mensilità su cui sono accreditati i 200 euro in più doveva essere quella di luglio 2022. Tuttavia molti percettori di Rdc hanno segnalato all’Istituto di non aver ricevuto la somma e l’INPS ha risposto che avrebbe provveduto sulla mensilità di agosto.

In questo articolo facciamo un riepilogo delle regole relative al bonus 200 euro riconosciuto ai beneficiari di Reddito di cittadinanza, quali sono i requisiti richiesti, come si riceve l’indennità, i casi di ritardo e quelli di esclusione.

BONUS 200 EURO CON REDDITO DI CITTADINANZA, A CHI SPETTA

Non esistono requisiti specifici affinchè ai percettori del Reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza venga riconosciuto il bonus 200 euro, il contributo contro il caro prezzi introdotto dal Decreto Aiuti. In sostanza basta essere beneficiario, a luglio 2022, del Reddito di cittadinanza su cui in automatico verrà accreditato, per una sola volta l’indennità una tantum di 200 euro.

Ma attenzione, secondo quanto chiarito dalla Circolare INPS n° 73 del 24-06-2022 il bonus di 200 euro viene pagato soltanto ad una sola persona appartenente al nucleo familiare percettore di Rdc. Ciò significa che, se nella famiglia è presente un altro familiare che ha diritto al bonus perché rientra in un altra categoria di beneficiari (es. pensionato con reddito sotto i 35.000 euro) l’indennità una tantum non viene riconosciuta.

COME SI OTTIENE IL BONUS 200 EURO

I percettori del Reddito o di pensione di cittadinanza non devono presentare nessuna domanda, ma ricevono il bonus 200 euro in automatico sulla Carta Reddito di cittadinanza. Ve lo spieghiamo anche in questo approfondimento con le differenze tra chi riceve il pagamento automatico e chi riceve il bonus in maniera automatica.

QUANDO SI RICEVE IL BONUS 200 EURO CON RDC

Secondo quanto precisato dalla Circolare INPS n° 73 del 24-06-2022, ai beneficiari del Reddito di cittadinanza, sempre che siano rispettate le condizioni citate, l’indennità contro il caro prezzi viene accreditata sulla mensilità di RDC relativa a luglio 2022. Tuttavia, alcuni percettori hanno segnalato di non aver ricevuto alcun bonus, sebbene la relativa ricarica del mese sia arrivata correttamente.

Si tratterebbe soltanto di un mero ritardo temporaneo e il contributo una tantum potrebbe arrivare nella ricarica di agosto 2022 così come chiarito dallo stesso INPS che ha risposto ad una domanda di un utente su Facebook. L’Istituto ha spiegato anche che l’erogazione differita, dovuta a motivi tecnici, non riguarderà i nuclei familiari in cui sono presenti soggetti che percepiscono i 200 euro a diverso titolo (ad esempio titolari di pensione o di rapporto di lavoro o di trattamenti a sostegno del reddito compatibili con l’RDC).

Quindi, chi non ha ricevuto il bonus 200 euro nella ricarica di luglio, potrà vederselo accreditare sulla ricarica di agosto 2022, partita dal 26 agosto 2022 che permetterà ai titolari del RdC di usufruire della somma da lunedì 29 agosto, tra le 12:00 e le 14:00.

MOTIVI DI ESCLUSIONE

Chi non era percettore del reddito di cittadinanza a luglio 2022 non riceverà il bonus da 200 euro. Questo è uno dei motivi più frequenti di esclusione. Inoltre chi ha percepito il reddito di cittadinanza a luglio 2022 ma ha un familiare che ha diritto al bonus 200 euro, in quanto rientrante nelle categorie di soggetti a cui spetta, non riceverà il bonus.

BONUS 200 EURO SU RDC, SPESE AMMESSE E PRELIEVI

Si precisa che, per quanto riguarda i prelievi e le spese consentite, anche per il bonus 200 euro accreditato sul Reddito di cittadinanza valgono le regole generali riferite al sussidio. Si ricorda che il tetto massimo per prelevare in contanti dalla carta è di 210 euro, 220 se c’è una persona con disabilità, e 100 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona.

I soldi vanno utilizzati per pagare solo alcuni beni e servizi (bollette, generi alimentari, affitto e così via), e entro il mese dall’erogazione, Devi fruire del contributo mensile, compresi i 200 euro, entro il mese successivo a quello di erogazione. Se non ne spendi o prelevi una parte, infatti, l’importo non utilizzato viene sottratto dalla mensilità successiva, nei limiti del 20% del beneficio. Per tutti i dettagli sulle regole di utilizzo della Carta Reddito di cittadinanza vi consigliamo questo approfondimento.

GUIDA SUL BONUS 200 EURO

Speriamo che la nostra guida su quando arriva il bonus 200 euro vi sia stata utile. Per tutte le ulteriori informazioni su come fare domanda, requisiti e dettagli sulla nuova misura, vi invitiamo a consultare la guida sul bonus 200 euro.

RIFERIMENTI NORMATIVI E DI PRASSI

Testo integrale del Decreto Aiuti 2022 (Pdf 632 Kb) – Decreto Legge 17 maggio 2022 n. 50 – pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 114 del 17 maggio 2022;
Messaggio INPS n. 2397 del 13 giugno 2022 (Pdf 96,2 Kb);
Messaggio INPS n. 2505 del 21 giugno 2022 (Pdf 85 Kb)
Circolare n° 73 del 24-06-2022 (Pdf 347 Kb) – Comunicato Stampa INPS (Pdf 107 Kb);
Messaggio n° 2559 del 24-06-2022 (Pdf 67 Kb).

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo anche l’articolo sul bonus 200 euro a colf e badanti, focus sul bonus 200 euro con pagamento automatico o con domanda e quello sul bonus 200 euro e quando arriva il pagamento.. Se volete restare aggiornati su altre interessanti novità legislative vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti