Graduatoria carta risparmio spesa Comune di Taranto: elenco idonei

Il Comune di Taranto ha pubblicato la graduatoria della Carta risparmio spesa con l’elenco degli idonei

taranto
adv

Il Comune di Taranto ha pubblicato la graduatoria della Carta risparmio spesa con l’elenco idonei, reso noto nel pieno rispetto della privacy, cioè senza nomi e cognomi, ma solo con il “codice di esito”, un codice cioè composto dalla data di nascita dell’utente, più la 3°, 6°, 15° e 16° lettera del Codice Fiscale del beneficiario.

Dal 20 luglio 2023, le famiglie aventi diritto possono ritirare dal Comune di Taranto la lettera contenente le istruzioni per il rilascio della Postepay precaricata con il contributo una tantum da 382,5 euro.

In questo articolo mettiamo a disposizione la graduatoria della Carta risparmio spesa di Taranto, con l’elenco degli idonei alla misura.

GRADUATORIA CARTA RISPARMIO SPESA TARANTO

Il Comune di Taranto ha pubblicato la graduatoria della Carta risparmio spesa 2023, consultabile in questa pagina.

Non tutti i cittadini potenzialmente idonei riceveranno la carta. Solo le famiglie più “svantaggiate”, secondo l’ordine di priorità definito dall’INPS, ricevono la card, dato che i fondi sono limitati.

L’elenco è stato pubblicato nel pieno rispetto della privacy in questa pagina sul sito comunale. Ribadiamo infatti che la lista beneficiari della Carta risparmio spesa non può essere pubblicata comprensiva di nomi e cognomi o dati personali sensibili. Il Comune, pertanto, ha reso nota la graduatoria in forma tutelata, ovvero nella lista compare il “codice di esito” attribuito a ogni beneficiario. 

A differenza di altri Comuni che hanno fatto comparire il numero di protocollo della DSU ISEE, l’Ente di Taranto ha quindi optato per questo “codice di esito”. Il codice di esito è composto da:

  • la data di nascita dell’utente;

  • la 3°, 6°, 15° e 16° lettera del Codice Fiscale del beneficiario.

Ad esempio, se il Codice Fiscale di Mario Rossi è RSS MRA 75 L01 H501A, il codice dell’esito di domanda sarà: 01/07/1975 SA1A. 

Per comprendere meglio perché alcune famiglie riceveranno il beneficio e altre no, andiamo a scoprire nel dettagli cosa indica l’elenco idonei di Taranto.

COSA FARE SE SI È BENEFICIARI DELLA CARTA

I beneficiari della “Carta Dedicata a te” di Taranto, rientranti nella graduatoria, possono ritirare la lettera del Comune contenente le istruzioni per il rilascio della card. Si tratta di una lettera nominativa con relativo codice identificativo della carta, che va ritirata presso il Segretariato Sociale di Via Veneto n. 83 – Direzione Servizi Sociali, nelle ore di ufficio.

Il codice serve poi per ritirare personalmente la Carta acquisti presso gli Uffici Postali muniti di documento di riconoscimento in corso di validità (come la CIE) e codice fiscale. Per avere la carta, infine, è necessaria la compilazione dei moduli e documenti per ritirare la Carta risparmio spesa in Posta

E’ possibile contattare il numero 0994581-794 oppure con finale: 796 / 779 / 737 /  786 / 128 / 302 / 305 / 310 / 754 / 825, in orari di ufficio, per avere informazioni di carattere generale relative a questo avviso. Inoltre, al fine di facilitare la fruizione delle informazioni di massima in favore di utenti impossibilitati alla consultazione del Sito Internet del Comune.

adv

COME SONO STATI SCELTI GLI IDONEI

Sono 5.032 le famiglie beneficiarie della Carta risparmio spesa “Dedicata a te” del Comune di Taranto. Come sono state scelte? L’INPS ha identificato i beneficiari della misura in questo ordine:

1) PRIMO GRUPPO: i nuclei familiari composti da almeno tre persone, con ISEE inferiore a 15.000 euro con minori fino a 14 anni, nati cioè tra il 2023 e il 30 dicembre 2009 sono i primi in graduatoria;


2) SECONDO GRUPPO: i nuclei familiari composti da almeno tre persone, con ISEE inferiore a 15.000 euro, con componenti a carico minori dai 14 ai 18 anni, ovvero i nati tra il 31 dicembre 2009 e il 31 dicembre 2005 sono i successivi in graduatoria;


3) TERZO GRUPPO: l’ultima parte della graduatoria l’INPS l’ha redatta in base alla numerosità componenti, che non deve essere inferiore a 3, in ordine di ISEE crescente e data di nascita dei tre componenti più giovani.

In sostanza, hanno avuto precedenza le famiglie numerose, con reddito più basso rispetto ad altri e componenti a carico mediamente più giovani. A seguire il resto.

LA GUIDA ALLA CARTA RISPARMIO SPESA

Per approfondire, mettiamo a vostra disposizione la guida aggiornata sulla Carta Risparmio Spesa in cui vi spieghiamo in modo dettagliato cos’è, come funziona, a chi spetta e come ottenerla.

In questa pagina, invece, trovate i dettagli su come funziona la lista dei beneficiari della Carta solidale acquisti.

LA COMUNICAZIONE DEL COMUNE DI TARANTO

Per completezza informativa segnaliamo che la graduatoria definitiva è stata pubblica dal Comune di Taranto sul sito web istituzionale in questa pagina, nella sezione dedicata alla Carta solidale INPS 2023.

Questo è un grande segnale di trasparenza dimostrato dal Comune di Taranto, proprio come ha già fatto Milano (in questa pagina trovate la relativa graduatoria per i milanesi), si tratta di una strada che non è stata scelta da tanti altri Comuni. Il caso più eclatante è la decisione del Comune di Palermo di non pubblicare la graduatoria con l’elenco dei beneficiari della carta, per i motivi che vi abbiamo spiegato nel nostro articolo.

INTERESSANTI APPROFONDIMENTI CORRELATI

Per approfondire le novità sui concorsi vi consigliamo la lettura delle nostre guide su:

ALTRI AGGIORNAMENTI

In questo articolo invece vi spieghiamo come il Comune di Palermo ha deciso di gestire le comunicazioni per il ritiro. Potete consultare anche:

Invece, tra gli altri aiuti interessanti attivi per le famiglie vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento sul Reddito alimentare e quello su come funziona e a chi spetta la Carta acquisti, mentre in questo articolo vi spieghiamo qual è la differenza con la carta “Dedicata a te”. Vi consigliamo la lettura del nostro articolo che spiega cos’è e come funziona la nuova carta di inclusione. Queste misure si aggiungono ai bonus famiglia 2023.

Per scoprire altre interessanti novità sugli aiuti alle famiglie e ai lavoratori, consultate questa sezione. Vi ricordiamo che è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *