Portale PIAO PA per gestione Piano integrato: come funziona

Le indicazioni operative sullo strumento digitale per l’assolvimento di tutti gli obblighi relativi al nuovo Piano integrato di attività e organizzazione delle PA

Decreto, Presidenza consiglio Ministri
Photo credit: Salvatore Micillo / Shutterstock.com

Al via il Portale PIAO per le PA. Dal Dipartimento della Funzione Pubblica arrivano le indicazioni operative alle Amministrazioni sul funzionamento della piattaforma per l’utilizzo del Piano integrato di attività e organizzazione alla luce delle prime iniziative di monitoraggio partire il 12 ottobre 2022.

Previsto l’inserimento da parte delle amministrazioni all’interno del Portale degli obiettivi di risparmio energetico, oltre alla compilazione di un breve questionario attraverso cui verranno acquisiti dati sul processo di pianificazione, programmazione e predisposizione del nuovo documento integrato.

In questo articolo vi spieghiamo cosa prevede la Circolare PIAO per le PA e forniamo un quadro generale su quali sono le indicazioni che ciascuna amministrazione deve seguire.

PORTALE PIAO PER LE PA, LE NOVITÀ

La Circolare PIAO per le PA, la Nota circolare n. 2 dell’11 ottobre 2022 emessa dalla Presidenza del Consiglio, Dipartimento della funzione pubblica, chiarisce come funziona il nuovo portale PIAO, lo strumento digitale messo adisposizione delle PA per la gestione del Piano Integrato di attività e organizzazione di cui vi parliamo in questo approfondimento, e dà il via alla prima iniziativa di monitoraggio.

Si ricorda che il PIAO è il nuovo documento unico di programmazione e governance che sostituisce tutti i programmi che finora le Pubbliche Amministrazioni erano tenute a predisporre, tra cui i piani della performance, del lavoro agile (POLA) e dell’anticorruzione. La circolare sul suo funzionamento, inoltre, contiene anche l’invito per le PA a inserire gli obiettivi di risparmio energetico nella Sezione “Valore pubblico, performance, anticorruzione” del PIAO.

COS’È IL PORTALE PIAO

In attuazione dell’articolo 13, comma 1, del Decreto 30 giugno 2022, il Dipartimento della funzione pubblica ha messo a disposizione delle Amministrazioni a partire dal 1° luglio 2022, un Portale dedicato al Piano integrato di attività e amministrazione denominato “Portale PIAO”. Lo strumento raggiungibile a questo indirizzo, consente alle PA il caricamento e la pubblicazione del Piano e la consultazione dei documenti di programmazione da parte di tutti i cittadini. La Circolare n. 2 del 2022, ha chiarito che in un’apposita sezione del Portale saranno inoltre consultabili:

  • le linee guida elaborate dalle competenti autorità, una volta adottate;
  • i template per la predisposizione del Piano per le Pubbliche Amministrazioni che lo richiedano.

Inoltre, la Circolare ricorda alle PA che sono tenute all’adozione del Piano che devono trasmettere tempestivamente il proprio documento di programmazione al Dipartimento della funzione pubblica utilizzando esclusivamente le apposite funzionalità presenti nell’Area riservata del Portale PIAO. Dunque, con la Circolare dell’11 ottobre 2022, il Governo ha invitato, le Amministrazioni che abbiano proceduto all’invio del Piano all’indirizzo di posta elettronica certificata del Dipartimento, a registrarsi sul Portale PIAO ed effettuare quanto prima, ove non fosse già avvenuto, la trasmissione del documento sull’applicativo on line.

COME ACCEDERE ALL’AREA RISERVATA

Per accedere all’area riservata del Portale PIAO e procedere al caricamento del Piano, ogni Amministrazione deve provvedere alla richiesta registrazione sul Portale, attraverso un soggetto preliminarmente individuato all’interno della propria struttura organizzativa. Questa la procedura da seguire:

  • l’utente richiede l’accreditamento in qualità di referente dell’Amministrazione compilando e sottoscrivendo un apposito modulo con il proprio nominativo, i dati di contatto e l’Amministrazione di appartenenza. Si segnala che l’utente dovrà essere dotato di firma digitale per effettuare la sottoscrizione della richiesta;

  • l’Amministrazione interessata riceve la richiesta di registrazione tramite un messaggio all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) presente sull’indice delle pubbliche amministrazioni (IPA) e deve autorizzare o rigettare la richiesta, a firma del dirigente responsabile;

  • l’utente riceve una e-mail di notifica che lo informa dell’esito della richiesta;
    completata la fase di registrazione, il referente ha accesso all’area riservata, dove può procedere al caricamento del Piano e richiederne la pubblicazione sul Portale. Si evidenzia che il referente deve essere delegato dall’Amministrazione ad agire per suo conto nel caricamento della documentazione relativa al PIAO, nonché nel caricamento dei dati che verranno richiesti dal Dipartimento della funzione pubblica. Il referente potrà inoltre, in una fase successiva, abilitare ulteriori soggetti a operare sul Portale.

Si invitano pertanto le Pubbliche Amministrazioni a individuare come referente una figura non meramente operativa. Inoltre, la Circolare specifica che il referente non deve avere necessariamente inquadramento dirigenziale.

IL QUESTIONARIO INFORMATIVO

Nella Circolare n. 2 dell’11 ottobre 2022, il Governo ha anche dato il via a un questionare informativo per valutare i primi passi del Piano nel mondo della PA. Tale questionario, che le PA devono compilare dal 12 ottobre al 31 ottobre 2022, è stato redatto con il supporto tecnico metodologico della Commissione tecnica per la performance, istituita ai sensi dell’articolo 4 del DPR n. 105 del 2016. La Commissione tecnica, nella prima fase di indagine, ha individuato cinque dimensioni di analisi utili alla predisposizione di un breve questionario rivolto a tutte le Amministrazioni tenute all’adozione del PIAO. Gli ambiti sono:

  • condizioni abilitanti;
  • sistema di pianificazione e misurazione degli obiettivi;
  • integrazione dei processi;
  • valutazione della performance;
  • impatti del PIAO.

Inoltre, sulla base delle dimensioni individuate dalla Commissione tecnica, il Dipartimento della funzione pubblica pubblicherà, in un’apposita sezione del Portale PIAO, un catalogo di buone pratiche di ausilio alle Amministrazioni nel percorso attuativo delle disposizioni normative. La Circolare PIAO specifica anche che possono procedere alla compilazione del questionario anche le Amministrazioni che non abbiano ancora proceduto all’adozione del documento o per le quali i termini di approvazione non sono ancora scaduti.

OBIETTIVI DEL QUESTIONARIO

La somministrazione del questionario rappresenta un importante momento per acquisire, in un’ottica di collaborazione con le Amministrazioni interessate, elementi informativi sul processo di pianificazione, programmazione e predisposizione del PIAO. Gli obiettivi del questionario sono:

  • identificare gli interventi necessari per il rafforzamento della capacità di programmazione strategica delle Amministrazioni;
  • definire gli interventi volti alla formazione e qualificazione del personale delle Pubbliche Amministrazioni preposto alla redazione del Piano di cui all’articolo 12 del Decreto 30 giugno 2022.

STRATEGIA DI RISPARMIO ENERGETICO NELLE PA

La Circolare PIAO per le PA prevede anche delle indicazioni in materia di efficientamento energetico e strumenti incentivanti, come quelle contenute nelle linee guida che vi illustriamo in questo approfondimento. Tali indicazioni dovranno essere applicate dalle PA in linea con le regole del piano di contenimento del gas nazionale voluto dal Governo, che vi spieghiamo nel nostro focus.

In particolare, nella Circolare si invitano tutte le Pubbliche Amministrazioni a valutare l’opportuno inserimento, tra gli obiettivi della Sezione “Valore pubblico, performance, anticorruzione” del PIAO, di specifici obiettivi legati all’efficientamento energetico. L’azione di efficientamento potrà inoltre essere adeguatamente supportata anche attraverso leve premiali messe a disposizione dall’ordinamento, come il cosiddetto “dividendo dell’efficienza”.

In base alla legislazione vigente, infatti, una quota parte delle eventuali economie derivanti da riduzioni di spesa possono essere utilizzate per finanziare la contrattazione integrativa e per attivare gli istituti premianti previsti dall’articolo 19 del Decreto Legislativo 150 del 2009.

IL TESTO INTEGRALE DELLA CIRCOLARE PIAO PER LE PA

Mettiamo a vostra disposizione il testo integrale della Nota circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 2 dell’11 ottobre 2022 (Pdf 172 Kb).

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

In questo articolo potete leggere tutte le informazioni su cos’è il PIAO e come funziona. Vi invitiamo anche a leggere l’approfondimento sulle assunzioni nella Pubblica Amministrazione previste per il 2022 e quello dedicato alle assunzioni nella PA con lo sblocco del turn over, che porterà alla creazione di 11mila posti di lavoro.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra newsletter per essere aggiornati su tutte le novità e al nostro canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti