Fondo sostenibilità imprese turismo 2024, domande fino al 31 Luglio

La guida alle domande di accesso al Fondo sostenibilità imprese turismo 2024

turismo, sostenibile
Photo credit: Darosan / Shutterstock
adv

Le aziende turistiche possono inviare la domanda di accesso al Fondo sostenibilità imprese turismo 2024 fino al 31 Luglio.

Il Fondo del Ministero del turismo aiuta le imprese nella realizzazione di progetti di promozione dell’ecoturismo tramite l’erogazione di un contributo da 50.000 euro a 300.000 euro.

In questa guida, chiara e dettagliata, spieghiamo cos’è il Fondo sostenibilità imprese turismo 2024, come presentare domanda, a chi si rivolge, come funziona, a quanto ammonta il contributo e tutto ciò che è utile sapere.

COS’È IL FONDO SOSTENIBILITÀ IMPRESE TURISMO 2024

Il Fondo sostenibilità imprese turismo 2024 è un serbatoio di risorse statali finalizzate alla realizzazione di progetti di promozione dell’ecoturismo e del turismo sostenibile, che mira a minimizzare gli impatti economici, ambientali e sociali generando contemporaneamente reddito, occupazione e conservazione degli ecosistemi locali.

Le imprese del comparto turistico possono accedere alle risorse del Fondo nel 2024 presentando progetti in tema e ottenere un contributo da 50.000 euro a 300.000 euro.

Per l’anno 2024, il Ministero per il Turismo, che gestisce il Fondo, ha stanziato 7 milioni e 600 mila euro. Il termine ultimo per l’invio delle domande è fissato alle ore 12:00 del 31 Luglio 2024.

Scopriamo a chi si rivolge e come presentare domanda.

A CHI SI RIVOLGE

Possono beneficiare delle agevolazioni del Fondo sostenibilità turismo 2024 le imprese della filiera del turismo e le strutture ricettive turistiche ed alberghiere che svolgono, in via prevalente, attività di impresa riferita ai seguenti codici ATECO:

  • 49.1 Trasporto ferroviario di passeggeri (interurbano);
  • 49.3 Altri trasporti terrestri di passeggeri;
  • 50.1 Trasporto marittimo e costiero di passeggeri;
  • 50.3 Trasporto di passeggeri per vie d’acqua interne (inclusi i trasporti lagunari);
  • 51.1 Trasporto aereo di passeggeri;
  • 52.2 Attività di supporto ai trasporti;
  • 55.1 Alberghi e strutture simili;
  • 55.2 Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni;
  • 55.3 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;
  • 56.1 Ristoranti e attività di ristorazione mobile;
  • 56.3 Bar e altri esercizi simili senza cucina;
  • 77.11.00 Noleggio di autovetture ed autoveicoli leggeri;
  • 77.21.00 Noleggio di attrezzature sportive e ricreative;
  • 77.34.00 Noleggio di mezzi di trasporto marittimo e fluviale;
  • 77.35.00 Noleggio di mezzi di trasporto aereo;
  • 77.39.10 Noleggio di altri mezzi di trasporto terrestri;
  • 79.1 Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator;
  • 79.9 Altri servizi di prenotazione e attività connesse;
  • 82.30.00 Organizzazione di convegni e fiere;
  • 90.0 Attività creative, artistiche e di intrattenimento;
  • 93.1 Attività sportive;
  • 93.21 Parchi di divertimento e parchi tematici;
  • 93.29.2 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali;
  • 93.19.92 Attività delle guide alpine;
  • 96.04.10 Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali);
  • 96.04.20 Stabilimenti termali.

Tali soggetti, per accedere ai contributi a fondo perduto del Fondo nazionale per il turismo 2024, devono possedere alla data di presentazione della domanda i requisiti di ammissibilità generali chiariti all’articolo 5 del bando.

adv

COME PRESENTARE DOMANDA E SCADENZA

È possibile presentare la domanda telematica di finanziamento nell’ambito del Fondo perduto turismo 2024 accedendo all’apposita piattaforma sul sito istituzionale del Ministero del Turismo, mediante SPID o CIE.

In questa pagina trovate l’elenco di documenti da inviare insieme alla richiesta online e i moduli scaricabili per l’attestazione dei requisiti necessari per partecipare al bando turismo 2024.

In questa guida (Pdf 184 Kb), invece, viene spiegato come compilare correttamente la scheda progetto da allegare alla domanda.

Eventuali richieste di informazioni o chiarimenti dovranno essere inoltrate all’indirizzo: turismo.sostenibile@ministeroturismo.gov.it (PEO) o all’indirizzo: turismo.sostenibile@pec.ministeroturismo.gov.it (PEC).

Le domande di finanziamento nell’ambito del Fondo per il turismo sostenibile 2024 scadono alle ore 12:00 di mercoledì 31 Luglio 2024.

Vediamo insieme ora le tipologie di intervento che rientrano nel bando turismo sostenibile 2024.

I PROGETTI AMMESSI AL FONDO 

Le proposte progettuali presentate per il raggiungimento della finalità del Fondo perduto turismo 2024 dovranno riguardare almeno una delle seguenti tipologie di intervento:

  • ideare, realizzare e promuovere percorsi turistici innovativi utili a ridurre il sovraffollamento turistico delle aree a maggior afflusso turistico, tra cui i siti patrimoni UNESCO;

  • ideare e promuovere itinerari che valorizzino l’intero patrimonio turistico del territorio. Ciò, includendo aree e attrazioni distanti dai percorsi convenzionali con maggiore afflusso turistico e dal centro cittadino, mediante il potenziamento dei servizi connessi alla veicolazione dei turisti verso le aree con minore densità turistica;

  • promuovere la ricettività turistica nelle aree con minor densità turistica di destinazioni turisticamente molto affollate. Ad esempio, mediante progetti atti a riqualificare e riconvertire zone periferiche di realtà urbane. Ma anche, favorendo il turismo rurale e la nascita di nuove attrazioni e mete turistiche;

  • creare, sviluppare e potenziare servizi e percorsi intermodali a basse emissioni. Cioè, che determinino, tramite la loro attuazione, una riduzione dell’impatto ambientale delle attività turistiche;

  • promuovere sistemi di veicolazione e scambio intermodale basato sull’uso di mezzi di trasporto pubblico e di biciclette. Ossia, mediante la realizzazione di cicloposteggi o di centri per il deposito custodito di e-bike, anche in prossimità delle stazioni dei treni e dei bus, al fine di potenziare la mobilità in bicicletta e la realizzazione di una rete di percorribilità ciclistica;

  • favorire il turismo rurale, quello montano, l’equi turismo e le vacanze a contatto con la natura, promuovendo le ippovie, i percorsi naturalistici, il soggiorno all’aria aperta, attraverso il glamping e il campeggio eco sostenibili;

  • favorire e promuovere progetti volti alla diffusione del turismo sulle vie navigabili, anche mediante lo sfruttamento di tratti di demanio abbandonati, offrendo una vacanza alternativa a contatto con la natura;

  • ideare e realizzare sistemi per la gestione e il contenimento dei flussi sui siti naturalistici e culturali sovraffollati;

  • favorire percorsi e itinerari nonché attività sportive e ricreative ecocompatibili nelle zone marittime e costiere. 

Ciascuna proposta progettuale dovrà essere realizzata in non più di 18 mesi, che decorreranno dalla data sottoscrizione da parte del beneficiario della Convenzione con il Ministero a seguito della concessione del contributo.

COME FUNZIONA IL FONDO SOSTENIBILITÀ IMPRESE TURISMO 2024

Il Fondo sostenibilità imprese turismo 2024 funziona mediante procedura a sportello.

Le imprese interessate, quindi devono presentare un progetto di promozione dell’eco turismo e del turismo sostenibile. Dopo di che sarà il Ministero del Turismo a valutare il progetto e a determinare il contributo concedibile fino a esaurimento risorse.

I criteri di valutazione nonché la modalità di individuazione del contributo sono definiti nel bando, in allegato alla fine di questo articolo.

adv

A QUANTO AMMONTA IL CONTRIBUTO

Il contributo erogato ai beneficiari del Fondo turismo sostenibile è pari a un importo compreso tra i 50.000 euro e i 300.000 euro. Il suo ammontare, però, non potrà essere superiore al 50% del valore delle spese ammissibili previste dal progetto. 

Le spese ammissibili sono quelle indicate all’articolo 7 del bando che trovate alla fine di questo articolo.

BANDO FONDO SOSTENIBILITÀ IMPRESE TURISMO 2024

Mettiamo a vostra disposizione il testo integrale del bando (Pdf 441 Kb) pubblicato dal Ministero per il Turismo. Vi consigliamo di scaricarlo e leggere attentamente il contenuto.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi invitiamo a leggere l’articolo sul bando FRI TUR 2024 per le PMI del turismo e la guida aggiornata con tutti i bonus imprese 2024.

E a proposito di contributi per le imprese, mettiamo a vostra disposizione l’approfondimento sui contributi a fondo perduto e quello sui finanziamenti agevolati per le imprese attivi in Italia.

Per conoscere meglio l’argomento, vi invitiamo a leggere la nostra guida che spiega nel dettaglio la differenza tra finanziamento e contributo a fondo perduto.

Se volete restare aggiornati sugli aiuti alle imprese, consultate questa sezione.

Vi ricordiamo che per restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro. Seguiteci anche su Google News cliccando su “segui” dove c’è la stellina.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *