Ape Sociale 2022: requisiti, come funziona, novità Legge di Bilancio

Cosa prevede la Legge di Bilancio per l’APE Sociale 2022, quali sono i nuovi requisiti e i nuovi lavori gravosi

inps ape sociale
Photo credit: Delbo Andrea / Shutterstock.com

Prorogata di un anno l’Ape Sociale nella Legge di Bilancio 2022.

Tale forma di pensionamento anticipato sarà valida fino al 31 dicembre 2022 per 8 categorie di lavori gravosi in più che vanno ad aggiungersi alle 15 esistenti.

Scopriamo insieme quali sono le novità per l’anno 2022, cosa prevede il disegno di Legge di Bilancio 2022 per Ape social e quali sono i requisiti modificati.

APE SOCIALE, COS’È E COME SI È EVOLUTA

L’APE Sociale (Anticipo PEnsionistico) è una forma di pensione anticipata a carico dello Stato, che viene erogata dall’INPS in favore di specifiche categorie di persone. Tali lavoratori possono andare in pensione a 63 anni. È stata introdotto dal Decreto Legge 28 gennaio 2019, n. 4. Funziona da tre anni in via sperimentale, era in scadenza e ora è stata prorogata per l’intero 2022. A tal fine il Governo ha stanziato 141,4 milioni per il 2022, 275 milioni nel 2023, 247,6 milioni nel 2024, con l’ampliamento delle categorie di lavori gravosi. Nel 2022 Ape sociale cambia, vediamo come.

REQUISITI APE SOCIALE 2022

Accedono all’APE Sociale i lavoratori con almeno 63 anni di età e 30 o 36 anni di contributi a seconda della categoria di appartenenza. L’APE Sociale 2022 comporterà essenzialmente due novità:

  • è necessario accumulare 30 anni di contributi per accedere all’APE sociale per i caregiver, persone con handicap lavorativo almeno al 74% o per disoccupati che hanno terminato di utilizzare gli ammortizzatori sociali. La Legge di Bilancio 2022 ha cancellato il vincolo che destinava l’indennità ai disoccupati che avessero terminato il trattamento di disoccupazione da almeno 3 mesi. Il diritto sorge dopo che sono finiti gli ammortizzatori;
  • servono 36 anni per gli addetti a mansioni gravose. È stato allungato l’elenco delle professioni e dei mestieri ammessi per accedere all’APE sociale.

QUALI SONO I NUOVI LAVORI GRAVOSI 2022

L’uscita anticipata dal lavoro con Ape Sociale riguarderà 23 categorie: si va dalle maestre d’asilo e delle elementari ai portantini agli estetisti. Nell’allegato del Bilancio 2022 l’Esecutivo ha approvato l’elenco dei lavori considerati gravosi e usuranti che avranno diritto ad andare in pensione a 63 anni di età a fronte di 36 anni di contributi. Ne sono stati riconosciuti 8 in più Questa la lista contenuta nel testo:

  • professori di scuola primaria, pre-primaria e professioni assimilate;

  • tecnici della salute;

  • addetti alla gestione dei magazzini e professioni assimilate;

  • professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali;

  • operatori della cura estetica;

  • professioni qualificate nei servizi personali e assimilati;

  • artigiani, operai specializzati, agricoltori;

  • conduttori d’impianti e macchinari per l’estrazione e il primo trattamento dei minerali;

  • operatori d’impianti per la trasformazione e lavorazione a caldo dei metalli;

  • conduttori di forni e altri impianti per la lavorazione del vetro, della ceramica e di materiali assimilati;

  • conduttori d’impianti per la trasformazione del legno e la fabbricazione della carta;

  • operatori di macchinari e d’impianti per la raffinazione del gas e dei prodotti petroliferi, per la chimica di base e la chimica fine e per la fabbricazione di prodotti derivati dalla chimica;

  • conduttori d’impianti per la produzione di energia termica e di vapore, per il recupero dei rifiuti e per il trattamento e la distribuzione delle acque;

  • conduttori di mulini e impastatrici;

  • conduttori di forni e di analoghi impianti per il trattamento termico dei minerali;

  • operai semi qualificati di macchinari fissi per la lavorazione in serie e operai addetti al montaggio;

  • operatori di macchinari fissi in agricoltura e nella industria alimentare;

  • conduttori di veicoli, di macchinari mobili e di sollevamento;

  • personale non qualificato addetto allo spostamento e alla consegna merci;

  • personale non qualificato nei servizi di pulizia di uffici, alberghi, navi, ristoranti, aree pubbliche e veicoli;

  • portantini e professioni assimilate;

  • professioni non qualificate nell’agricoltura, nella manutenzione del verde, nell’allevamento, nella silvicoltura e nella pesca;

  • professioni non qualificate nella manifattura, nell’estrazione di minerali e nelle costruzioni.

I NODI IRRISOLTI

In attesa dei lavori per la conversione in Legge del Bilancio 2022 da parte del Parlamento, dalle parti sociali e politiche è stato chiesto al Governo di allargare ulteriormente e rendere strutturale l’APE Sociale. Su questa norma saranno presentati diversi emendamenti correttivi al Bilancio su cui vi terremo aggiornati.

APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere le novità della Legge di Bilancio 2022 potete leggere questo approfondimento. Per chi fosse interessato è disponibile la guida alla pensione quota 102 che verrà introdotta nel 2022. In questo approfondimento invece, trovate le novità su Opzione Donna 2022. Per conoscere infine quali sono gli aiuti economici e le agevolazioni che il Governo mette a disposizione di famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone.

Per restare sempre aggiornati è possibile iscriversi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale Telegram per scoprire le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments