Bonus affitto giovani 2022 per under 31: requisiti e come funziona

casa, affitto, bonus

Il bonus affitto per i giovani under 31 permette ai ragazzi che stipulano contratti di locazione e hanno un reddito fino a 15.493,71 euro di ottenere una detrazione per un valore massimo di 2.000 euro.

L’agevolazione è stata prevista dalla Legge di Bilancio 2022 e il suo funzionamento, alla luce delle modifiche normative, è stato chiarito il 1° aprile 2022 dall’Agenzia delle Entrate che ha spiegato i cambiamenti su requisiti e durata.

In questa guida vediamo nel dettaglio a chi spetta il bonus affitto giovani 2022, a quanto ammonta e come funziona tenendo conto delle novità normative introdotte.

COS’È IL BONUS AFFITTO GIOVANI UNDER 31

Il bonus affitto giovani under 31 è un’agevolazione che permette ai giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito non superiore a 15.493,71 euro, che stipulano un contratto di locazione per una unità immobiliare o sua porzione (una stanza) da destinare a propria residenza, di ottenere una detrazione dall’imposta lorda di 991,60 euro per i primi quattro anni di durata contrattuale. Se superiore, la detrazione è pari al 20 per cento dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di 2.000 euro di detrazione.

La misura, prevista dall’articolo 1, comma 155 della Legge di Bilancio 2022 (che sostituisce l’art. 16 comma 1-ter del TUIR), è finanziata con il Fondo affitti giovani. L’Agenzia delle Entrate con la circolare 9 del 1° aprile ha chiarito le modifiche normative rispetto alla disciplina precedente che vi spieghiamo nel dettaglio di seguito.

A CHI SPETTA IL BONUS AFFITTI 2022 GIOVANI

Il bonus affitti under 31 per il 2022 è destinato ai giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti che:

  • sono in possesso di un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro;

  • stipulano un contratto di locazione ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, per l’intera unità immobiliare o porzione di essa da adibire a residenza del locatario.

A QUANTO AMMONTA LA DETRAZIONE

La detrazione dall’imposta lorda è di 991,60 euro per i primi quattro anni di durata contrattuale. Se superiore, la detrazione è pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di 2.000 euro di detrazione.

La circolare 9 del 1° aprile dell’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la nuova normativa introduce una detrazione più elevata pari al valore maggiore tra l’importo forfetario di 991,60 euro (previsto anche dalla precedente versione della normativa) e il 20 per cento dell’ammontare del canone, comunque nel limite di 2.000 euro. Ad esempio, in caso di contratto con canone annuo stabilito a 10.800 euro (900 euro al mese), si ha diritto alla detrazione massima di 2.000 euro, in quanto il 20 per cento di 10.800 euro (pari a 2.160 euro) supera l’importo massimo riconoscibile come detrazione. Invece, per un canone annuo di 4.200 euro (350 euro al mese), il bonus spetta nella misura minima di 991,60 euro, poiché il 20 per cento di 4.200 euro (pari a 840 euro) è inferiore all’importo minimo riconoscibile. Tali importi devono essere rapportati al numero dei giorni nei quali l’immobile è stato adibito a residenza del locatario.

COME FUNZIONA

Chi rispetta i requisiti richiesti, dopo aver inviato la domanda, potrà ottenere il bonus sotto forma di credito di imposta. L’agevolazione, infatti, non prevede nessuno sconto sull’affitto pagato mensilmente, né alcuna erogazione di somme di denaro in favore dei beneficiari. Nella pratica, l’agevolazione verrà corrisposta in forma di detrazione IRPEF, che potrà essere fruita tramite la dichiarazione dei redditi.

QUALI CASE IN AFFITTO DANNO DIRITTO AL BONUS

Per ottenere il bonus affitti giovani per il 2022 i richiedenti possono presentare domanda solo se l’abitazione è diversa dalla casa principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge.

Con la circolare Agenzia delle Entrate del 1° aprile è stato chiarito inoltre che l’immobile deve essere adibito a residenza del locatario. La versione precedente della normativa prevedeva invece che l’immobile fosse adibito ad abitazione principale dello stesso.

L’immobile può essere un appartamento, una casa ma anche una stanza, come precisato dall’Agenzia delle Entrate. Si va quindi a coprire anche il caso molto frequente dei giovani che affittano una sola stanza nell’ambito di un appartamento condiviso con altri inquilini.

La detrazione, come stabilito dall’articolo 38 della Legge di Bilancio 2022 non si applica ai contratti di locazione non previsti dalla Legge 431 del 1998 ovvero:

  • relativi agli immobili vincolati ai sensi della Legge 1 giugno 1939, n. 1089, o inclusi nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, che sono sottoposti esclusivamente alla disciplina di cui agli articoli 1571 e seguenti del Codice Civile;

  • per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, ai quali si applica la relativa normativa vigente, statale e regionale;

  • relativi agli alloggi locati esclusivamente per finalità turistiche.

QUANTO DURA L’AGEVOLAZIONE E CASI DI DECADENZA

Il bonus affitti 2022 per i giovani under 31 ha una durata massima di 4 anni.

L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 9 del 1° aprile 2022 ha precisato che, rispetto alla disciplina previgente, la Legge di Bilancio 2022, ha innalzato il periodo di spettanza del beneficio dai primi tre ai primi quattro anni del contratto, purché il conduttore si trovi nelle condizioni anagrafiche e reddituali richieste dalla norma. Cosa significa? In pratica il rispetto dei requisiti deve essere verificato in ogni singolo periodo d’imposta per il quale si chiede di fruire dell’agevolazione (cfr. Circolare 4 aprile 2008, n. 34/E, risposta 9.1). Pertanto, se il contribuente soddisfa i requisiti nel primo periodo d’imposta, occorre verificare che gli stessi siano presenti anche in ognuno dei tre periodi d’imposta successivi, per fruire della detrazione in ciascuno di essi. Il requisito dell’età è soddisfatto se ricorre anche per una parte del periodo d’imposta. Ad esempio, se il giovane compie 31 anni in data 30 giugno 2022 e stipula il contratto di locazione precedentemente a 13 a tale data, ha diritto a fruire della detrazione, nel rispetto degli altri requisiti, limitatamente al periodo d’imposta 2022. Qualora, invece, stipuli il contratto di locazione il 30 giugno 2022 o successivamente, non potrà usufruire della detrazione in questione.

COSA SUCCEDE IN CASO DI PIÚ LOCATARI

La detrazione è suddivisa in base ai cointestatari del contratto di locazione dell’abitazione. Nel caso in cui il contratto di locazione sia stipulato da più conduttori (locatari) e solo uno abbia i requisiti di età previsti dalla norma, solo quest’ultimo può fruire della detrazione in esame per la sua quota.

COME RICHEDERE IL BONUS AFFITTO GIOVANI

Non sono ancora state fornite le istruzioni precise sulle modalità per richiedere il bonus affitto under 31 per il 2022, anche se probabilmente saranno analoghe a quelle usate l’anno scorso. Si tratterà della compilazione di alcuni moduli scaricabili sul sito dell’Agenzia delle Entrate da parte del locatore e proprietario della stanza o dell’appartamento preso in affitto dal beneficiario, dopo che è stato stipulato l’accordo con l’inquilino. Vi terremo comunque aggiornati in questo stesso articolo.

Nel 2021 le domande potevano essere inviate in autonomia, senza dover ricorrere necessariamente alla consulenza di un commercialista o del CAF. Per accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate e inoltrare la richiesta è necessario avere lo SPID o la Carta d’identità elettronica (CIE) con relativi codici. Per chi ha già un account sul sito dell’Agenzia delle Entrate, tra l’altro, la compilazione dei moduli è ancora più semplice grazie all’autocompletamento di molti campi con i dati già in possesso dell’istituzione.

RIFERIMENTI NORMATIVI E DI PRASSI

Testo della Legge di Bilancio 2022  (Pdf 2 Mb) pubblicato sulla Gazzetta Serie Generale n.310 del 31-12-2021 – Suppl. Ordinario n. 49;

Circolare dell’Agenzia delle Entrate n° 9 del 1° aprile 2022 (Pdf 771 Kb).

APPROFONDIMENTI, ALTRI AIUTI E COME RESTARE INFORMATI

Se state valutando l’acquisto di casa vi consigliamo di leggere l’approfondimento sul bonus prima casa per under 36 previsto per il 2022. Rendiamo disponibile anche l’approfondimento su tutti gli aiuti per i giovani introdotti dalla Legge di Bilancio. Per scoprire le altre novità della Legge di Bilancio 2022 vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento generale. Inoltre vi segnaliamo la guida per comprare casa dell’Agenzia delle Entrate aggiornata al 2022.

Per conoscere tutte le altre agevolazioni a favore delle famiglie è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Per restare sempre aggiornati sulle novità è possibile iscriversi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram per ricevere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti