Intesa SanPaolo: 1800 assunzioni con Uscite Volontarie

intesa sanpaolo sportello bancario

Nuove assunzioni in banca saranno effettuate da Intesa SanPaolo.

Il Gruppo bancario prevede che oltre 10mila lavoratori che andranno in pensione entro il 2021. A fronte di queste uscite volontarie di personale assumerà ben 1.800 nuove risorse

Gli inserimenti saranno effettuati, per la maggior parte, mediante contratti d lavoro a tempo indeterminato, ma si ricorrerà anche ai contratti misti.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sulle nuove assunzioni Intesa SanPaolo in arrivo.

INTESA SANPAOLO ASSUNZIONI CON PIANO USCITE

Stando ad un recente comunicato pubblicato sul portale web della Federazione Autonoma Bancari Italiani (FABI), il Gruppo ha siglato, lo scorso 29 maggio, un accordo con i sindacati che prevede l’uscita volontaria di 1.600 lavoratori della banca entro il 2021.

Queste risorse, infatti, potranno accedere a varie forme di pensionamento e prepensionamento anticipato, e alle nuove misure introdotte dal Governo italiano delle c.d. Quota 100 e Opzione donna, che consentiranno loro di cessare dal servizio. In base all’intesa, a fronte di queste cessazioni ci saranno nuove assunzioni a tempo indeterminato per la copertura di 150 posti di lavoro Intesa SanPaolo.

Quanto concordato con le organizzazioni sindacali integra altri accordi  sottoscritti dalla società e dai sindacati nello scorso biennio, relativi al programma di uscite volontarie di personale e all’inserimento di nuove risorse, anche in seguito all’acquisizione, da parte della società, dei rami di attività di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca (ex Banche Venete). I nuovi esodi e pensionamenti di personale vanno, dunque, ad aggiungersi ai 9.000 i dipendenti che lasceranno volontariamente il posto di lavoro entro il 2020 già previsti da queste ultime, portando in totale a 10.600 i lavoratori che cesseranno dal servizio.

Le intese precedenti prevedevano anche la creazione di numerosi posti di lavoro in banca, per sostituire i dipendenti andati in pensione. Nello specifico si tratta di 1.650 nuovi assunti, il cui numero era stato confermato anche dal Piano di Impresa 2018 – 2021, approvato dal Consiglio di Amministrazione della società. Quindi le 150 assunzioni in Intesa SanPaolo concordate ora con le organizzazioni sindacali vanno ad aggiungersi a quelle già programmate, portando in totale a 1.800 i nuovi inserimenti che saranno effettuati.

PROGRAMMA USCITE

Per quanto riguarda le uscite volontarie, 600 lavoratori accederanno al pre pensionamento e al pensionamento anticipato nell’ambito del Fondo di Solidarietà. Altri 1.000 lavoratori, invece, usufruiranno delle misure Quota 100 e Opzione donna

Le uscite di personale programmate riguarderanno le seguenti categorie di soggetti:

  • lavoratori del Gruppo che raggiungeranno i requisiti pensionistici AGO entro il 31 dicembre 2023;
  • lavoratori del Gruppo che matureranno il diritto alla pensione entro il 30 giugno 2020;
  • lavoratori del Gruppo che raggiungeranno il diritto alla pensione tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021;
  • lavoratori del Gruppo che aderiranno volontariamente alla Quota 100 o all’Opzione donna entro il 21 giugno 2019.

PIANO ASSUNZIONI

Per quanto riguarda i posti di lavoro Intesa SanPaolo programmati saranno coperti, per la maggior parte, mediante assunzioni a tempo indeterminato. Per questi, si terranno presenti anche i dipendenti a tempo determinato che già lavorano nel Gruppo. Altre assunzioni saranno effettuate con contratto misto. Cosa significa? Che una stessa persona sarà assunta con contratto combinato tra lavoro dipendente a tempo indeterminato part time e lavoro autonomo.

Quest’ultima tipologia di inserimento sarà utilizzata, in particolare, per i Consulenti Finanziari, che dovranno iscriversi al relativo Albo professionale. Per le altre opportunità di lavoro in Intesa SaPaolo, invece, si presterà particolare attenzione alla Rete, alle Aree svantaggiate del Paese, ai nuovi mestieri, ai giovani e anche alle categorie protette. I 150 inserimenti stabiliti in base al nuovo accordo saranno tutti stabili e riguarderanno, in via prioritaria, le strutture commerciali, che sono carenti di organico.

IL GRUPPO

Vi ricordiamo che Intesa SanPaolo SpA è un Gruppo bancario italiano, tra i maggiori presenti nel nostro Paese e in Europa. E’ nato il 1° gennaio 2007, dalla fusione di Sanpaolo IMI in Banca Intesa, e oggi conta più di 12 milioni di clienti. La società ha sede sociale in Piazza San Carlo n. 156 – 10121 Torino e sede secondaria in Via Monte di Pietà n. 8 – 20121 Milano. Il Gruppo Intesa SanPaolo è quotato in Borsa Italiana e impiega oltre 90mila collaboratori. E’ presente in Italia con più di 3.900 sportelli bancari e all’estero con 1.100 filiali e 2 uffici di rappresentanza in Europa, 2 sedi e 1 ufficio di rappresentanza in America, 7 filiali e 6 uffici di rappresentanza in Asia, altri 176 sportelli e 1 ufficio di rappresentanza in Africa, e 1 ufficio di rappresentanza in Oceania.

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni Intesa SanPaolo e alle offerte di lavoro in banca possono visitare la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi, inviando il cv tramite l’apposito form online.

Al momento sono già diverse le selezioni in corso per assunzioni presso varie sedi sul territorio nazionale. Per ulteriori informazioni sulle ricerche di personale attive mettiamo a vostra disposizione questa breve guida su come lavorare in Intesa SanPaolo. Al suo interno troverete tante notizie utili sulle figure richieste e le modalità di recruiting.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments