Lavorare in banca: come trovare lavoro e come candidarsi

lavorare in banca
adv

Sei alla ricerca di una occupazione e ti piacerebbe lavorare in banca?

Sono sempre numerosi i candidati interessati alle opportunità di lavoro all’interno degli istituti di credito. Così come, durante l’anno, sono diverse le banche che cercano personale da assumere.

In questa utile guida ti diamo tutte le informazioni per lavorare nel settore bancario.

Inoltre, mettiamo a tua disposizione un elenco di link alle pagine web dedicate al reclutamento dei principali istituti bancari, dalle quali è possibile consultare le posizioni aperte e candidarsi online per le assunzioni in banca.

adv

ASSUNZIONI NEL SETTORE BANCARIO NEL 2024

I principali istituti bancari offrono, durante l’anno, interessanti opportunità di lavoro presso le proprie sedi e filiali presenti in Italia.

Negli ultimi anni diversi Gruppi bancari hanno dato avvio a piani di uscite volontarie di personale e per favorire il turn over. In pratica incentivano il pensionamento anticipato di lavoratori vicini al raggiungimento dei requisiti necessari per la pensione e al loro posto inseriscono nuove figure professionali, principalmente giovani o figure tecniche, che siano in grado di operare utilizzando le nuove tecnologie.

Se da una parte si sta assistendo infatti alla chiusura di diversi sportelli bancari sul territorio, contestualmente stanno aumentando le assunzioni di operatori bancari in grado di fornire assistenza ai clienti online. Le banche stanno anche sviluppando nuove divisioni in ambito IT per le quali cercano personale. Questo sta portando alla creazione di numerosi posti di lavoro in questi mesi, con molte banche che assumono.

Quindi, ad esempio, come lavorare in banca Intesa San Paolo? Il Gruppo rientra proprio nella casistica appena menzionata, in quanto possiamo citare le 1200 assunzioni di banca Intesa SanPaolo riferite al piano impresa e riqualificazione.

Ci sono poi le 1450 assunzioni in Bper Banca nell’ambito del piano industriale, le 165 assunzioni della Banca Popolare di Sondrio mirate all’espansione del Gruppo oppure le 300 assunzioni in Credem Banca per diplomati e laureati.

Per i giovani invece sono previste 500 assunzioni in BPR Banca per il ricambio generazionale, le 800 assunzioni del Banco BPM oppure le assunzioni di Credem Banca, rivolte anche a giovani che vogliono lavorare in banca con diploma. E per chi vuole lavorare in banca Unicredit segnaliamo le assunzioni Unicredit per 850 giovani entro il 2024.

QUALI SONO LE FIGURE RICHIESTE

Quali ruoli ci sono in banca? Le figure che vengono impiegate all’interno di una banca sono diverse, dai ruoli di responsabilità a quelli più propriamente operativi. Tra i profili maggiormente richiesti ci sono:

  • impiegato sportello o cassiere;
  • private banker ossia addetti alla clientela privata (cittadini),
  • corporate banker ossia addetti ai clienti business (aziende);
  • analisti finanziari;
  • addetto al call center;
  • credit manager;
  • risk manager;
  • consulente mutui;
  • direttore di filiale e vice direttore;
  • consulenti e promotori finanziari che consigliano ai clienti come gestire i propri risparmi per ottenere una rendita (azioni, obbligazioni, titoli di Stato – bot ecc.);
  • esperti in ambito informatico (sviluppatori, java analist, esperti sicurezza IT, project manager, software engineer ecc.).
  • personale di staff che si occupa di auditing, ufficio legale, relazioni con l’estero, marketing, risorse umane ecc.

REQUISITI PER LAVORARE IN BANCA

Che titolo di studio serve per lavorare in banca? Generalmente, per i profili junior è richiesto il diploma e la laurea, preferibilmente in materie economiche o giuridiche. Per i profili senior è indispensabile anche aver maturato esperienza nel ruolo, in aggiunta al possesso di competenze tecniche specifiche della mansione. Con una certa esperienza è quindi possibile cambiare occupazione per lavorare in banca a 40 anni e oltre.

Se vi state quindi chiedendo come lavorare in banca senza laurea o se sia possibile lavorare in banca con laurea triennale, potete consultare i link di banche che assumono che riportiamo di seguito. Tra le varie posizioni aperte, troverete anche degli annunci riservati a voi.

COME LAVORARE IN BANCA

Come puoi metterti in contatto con le banche italiane e inviare loro la tua candidatura?

Il modo più semplice ed efficace è registrare il tuo curriculum vitae all’interno delle banche dati che usano gli istituti di credito per conservare i dati dei potenziali candidati. Queste banche dati sono accessibili generalmente dai portali web delle banche nella sezione dedicata alle carriere (lavora con noi). Qui si trovano appositi form online che permettono di registrare i propri dati.

I responsabili Risorse Umane delle banche, quando avviano nuovi recruiting, consultano prima di tutto i propri data base (banche dati), in cui sono raccolti appunto i cv di coloro che si sono candidati online. I curriculum inviati dai candidati vengono conservati dalle aziende e consultati periodicamente dagli addetti HR, che selezionano i profili più adatti alle offerte di lavoro attive.

Generalmente, per usufruire dei servizi offerti da queste piattaforme, devi essere registrato e disporre di un account. La registrazione è gratuita e puoi effettuarla in qualsiasi momento, per ottenere le credenziali di accesso necessarie per effettuare il login e inviare le candidature.

BANCHE CHE ASSUMONO E COME CANDIDARSI

Per aiutarti nella ricerca di un lavoro in banca, ti proponiamo di seguito un elenco di link che conducono direttamente alle pagine web riservate al reclutamento dei principali istituti di credito e Gruppi bancari e finanziari.

Si tratta delle sezioni, solitamente denominate “Lavora con noi”, presenti all’interno dei loro siti web, attraverso le quali vengono pubblicate le offerte di lavoro attive, vengono indicate le modalità per inviare la candidatura (compilazione di moduli online, contatti e-mail a cui mandare il curriculum vitae, strumenti web per caricare il proprio cv nelle banche dati ecc.) ed è possibile rispondere online agli annunci di interesse. In queste aree potrai non solo consultare le selezioni in corso e candidarti, o inviare un’autocandidatura, ma anche trovare informazioni utili, ad esempio relative ai percorsi di carriera, ai colloqui e a tutto ciò che riguarda il settore Human Resources.

Se quindi volete sapere cosa si deve avere per lavorare in banca o come entrare a lavorare in banca senza laurea, consultate i portali delle singole banche per esplorare le opportunità di ogni Istituto, tenendo ben presente che ormai all’interno delle banche sono anche richieste figure diverse da quelle a cui siamo portati a pensare tradizionalmente. Potrete quindi trovare annunci adatti a voi anche se possedete un diploma.

adv

DOVE INVIARE LA CANDIDATURA PER LAVORARE IN BANCA

Ecco i link per consultare le posizioni aperte presso le principali banche che assumono e candidarsi:

Banca d’Italia Credit Agricole
Banca del Fucino Credit Suisse
Banca del Piemonte Findomestic
Banca Fideuram Fineco
Banca Finint Gruppo BNP Paribas
Banca Generali Gruppo BPER
Banca Ifis Gruppo Cassa Risparmio Asti
Banca Monte dei Paschi di Siena Gruppo Deutsche Bank
Banca Popolare dell’Alto Adige Gruppo IBL Banca
Banca Popolare di Bari Gruppo Intesa Sanpaolo
Banca Popolare di Puglia e Basilicata Gruppo Mediobanca
Banca Popolare di Sondrio Gruppo Mediolanum
Banca Etica Gruppo Poste Italiane
Banca Popolare Pugliese Gruppo UBS
Banca Sella Gruppo Unicredit
Banco BPM Gruppo Unipol
Banco di Sardegna Illimity Bank
BNL ING Bank
Cassa di Risparmio di San Marino La Cassa di Ravenna
Credem Banca Mediobanca Premier (ex Che Banca)

LAVORARE IN BANCA: STIPENDIO

Quanto si guadagna in banca? A tal proposito, è importante segnalare che l’ipotesi di accordo del nuovo CCNL Bancari è stata sottoscritta in data 23 novembre 2023 da sindacati, ABI e Intesa Sanpaolo.


Nello specifico, i livelli retributivi varieranno a partire da marzo 2026:

  • il QD4 passerà da 4.575,56 euro a 5.160,06 euro;
  • il QD3 da 3.899,01 euro a 4.396,88 euro;
  • il QD2 da 3.483,38 euro a 3.965,48 euro;
  • il QD1 da 3.283,73 euro a 3.743,21 euro.

Nella terza area professionale, segnaliamo che:

  • il quarto livello passerà da 2.906,90 euro a 3.341,90 euro;
  • il terzo livello da 2.684,20 euro a 3.059,49 euro;
  • il secondo livello da 2.535,88 euro a 2.890,41 euro;
  • il primo livello da 2.405,97 euro a 2.742,34 euro.

LAVORARE IN BANCA D’ITALIA

Lavorare in Banca d’Italia è possibile anche per chi non possiede una laurea. In base alle figure di cui la Banca d’Italia ha bisogno, escono degli appositi concorsi, che non sono dedicati necessariamente a esperti di economia e finanza. I bandi di concorso possono infatti rivolgersi anche ad operai, ad informatici, o a esperti di risorse umane, psicologia o comunicazione.

Proprio in questo momento è ancora possibile, fino al 28 dicembre 2023 alle ore 16.00, iscriversi a due concorsi, per un totale di 57 assunzioni di operai e informatici. All’interno del nostro approfondimento trovate tutte le informazioni utili.

Segnaliamo inoltre che solitamente ogni anno vengono messe a disposizione delle borse di studio Banca d’Italia. Sono rivolte a brillanti neolaureati intenzionati a perfezionare gli studi presso Atenei di eccellenza all’estero.

Un altro modo per lavorare in Banca d’Italia è quello di avviare uno dei tirocini per laureati che offre, solitamente a chi ha una laurea in discipline STEM, Economia, Statistica, Giurisprudenza, Comunicazione e Psicologia.

Vi invitiamo a visitare l’apposita sezione del sito Banca d’Italia, dove sulla destra vengono mostrate tutte le opportunità di lavoro.

ALTRE GUIDE E APPROFONDIMENTI UTILI

Vi consigliamo di scoprire anche la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro in banca, sempre aggiornata con le ultime selezioni in corso.

Se siete interessati ad inviare il vostro curriculum vitae non solo agli istituti di credito ma anche ad altre grandi aziende italiane, mettiamo a vostra disposizione la nostra guida su come trovare lavoro con 300 link di grandi aziende a cui inviare il cv.

Potrebbe interessarvi anche:

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Un Commento

Scrivi un commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *