Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico: cos’è e come funziona

La guida su come funziona l’Osservatorio Nazionale del Lavoro Pubblico, la novità introdotta dal Decreto assunzioni PA

lavoro pubblico, assunzioni, pubblica amministrazione, dipendenti

Istituito l’Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico, ovvero un nuovo organismo che ha lo scopo di monitorare le Pubblica Amministrazione e promuovere lo sviluppo strategico del Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO).

Il Decreto assunzioni PA ha introdotto questa nuova struttura pubblica per incentivare il lavoro agile, l’innovazione organizzativa, ma anche la misurazione e la valutazione della performance, la formazione e la valorizzazione del capitale umano.

In questo articolo vi spieghiamo cos’è e come funziona il nuovo Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico istituito con il Decreto assunzioni PA.

COS’È L’OSSERVATORIO NAZIONALE LAVORO PUBBLICO

L’Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico è una nuova struttura istituita dal Parlamento italiano per promuovere lo sviluppo strategico del Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO). Ha, cioè, una funzione di monitoraggio delle Pubbliche Amministrazioni e dei dipendenti delle PA, relativamente all’applicazione del PIAO.

Ricordiamo che il PIAO, che vi illustriamo in questa guida, è un documento unico di programmazione e governance che va a sostituire tutti i programmi che fino al 2022 le Pubbliche Amministrazioni erano tenute a predisporre, tra cui i piani della performance, del lavoro agile (POLA) e dell’anticorruzione.

Il nuovo Osservatorio è stato istituito a costo zero con il Decreto assunzioni PA, articolo 2, presso il Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.  Vediamo i dettagli.

DA CHI È COMPOSTO

Per la composizione dell’Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico, il Decreto assunzioni PA demanda la definizione della sua composizione ad un apposito Decreto del Ministro per la Pubblica Amministrazione, da adottarsi entro quarantacinque giorni dalla data di entrata in vigore del testo. Ovvero, entro il 3 giugno 2023. Vi faremo sapere.

COME FUNZIONA L’OSSERVATORIO NAZIONALE LAVORO PUBBLICO

Sarà un Decreto del Ministro per la Pubblica Amministrazione ad hoc a determinare quale sarà il funzionamento del nuovo Osservatorio Nazionale Lavoro Pubblico (e noi vi faremo sapere). Ciò che il Decreto assunzioni PA ha già definito è che l’Osservatorio deve monitorare le Pubbliche Amministrazioni e i suoi dipendenti, in linea con i dettami del PIAO.  Inoltre, ha anche lo scopo di:

  • promuovere le connesse iniziative di indirizzo in materia di lavoro agile, innovazione organizzativa, misurazione e valutazione della performance, formazione e valorizzazione del capitale umano;

  • garantire la piena applicazione delle attività di monitoraggio sull’effettiva utilità degli adempimenti richiesti dai piani non inclusi nel PIAO, anche con specifico riguardo all’impatto delle riforme in materia di Pubblica Amministrazione.

Il nuovo Osservatorio cancella l’esistenza di altri organismi e assume i loro compiti, quali:

  • l’Osservatorio nazionale del lavoro agile nelle Amministrazioni Pubbliche, che aveva il compito di supportare l’elaborazione di proposte e la definizione di indirizzi tecnico metodologici in materia di lavoro agile nella PA;

  • la Commissione tecnica per la performance, istituita come organo consultivo del Dipartimento per l’indirizzo tecnico metodologico necessario allo sviluppo delle attività di misurazione e valutazione della Performance nelle Amministrazioni Pubbliche.

QUANTO COSTA L’OSSERVATORIO

L’istituzione e il funzionamento dell’Osservatorio devono essere fatte nei limiti delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili nel corso dell’attuale legislazione, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica. Ai suoi componenti non spettano compensi, gettoni di presenza, rimborsi di spesa, o altri emolumenti comunque denominati.

LA GUIDA AL DECRETO ASSUNZIONI PA

Vi invitiamo a leggere la nostra guida dedicata al Decreto assunzioni PA che prevede numerose misure per le Pubbliche amministrazioni, tra cui i nuovi concorsi nelle forze dell’ordine per 2100 assunzioni extra. Inoltre sono previste  assunzioni nella Pubblica Amministrazione 2023 per 170mila posti di lavoro.

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Visitate la nostra sezione dedicata ai concorsi pubblici e la nostra pagina riservata ai prossimi concorsi in arrivo per conoscere tutte le selezioni pubbliche attive e i bandi in arrivo per lavorare nella Pubblica Amministrazione.

Iscrivetevi gratuitamente alla nostra nostra newsletter per essere aggiornati su tutte le novità e al nostro canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *