Assunzioni docenti 2021, immissioni in ruolo al via: le novità

insegnante scuola

Dal 28 giugno gli uffici scolastici possono avviare le procedure per le immissioni in ruolo e le assunzioni dei docenti.

Il MIUR ha attivato le funzioni online per dare il via alla prima fase del procedimento di nomina in ruolo del personale docente, che avverrà da remoto come lo scorso anno. A breve il Ministero dell’Istruzione comunicherà anche i contingenti autorizzati e le istruzioni operative per le assegnazioni delle cattedre 2021.

Vediamo in dettaglio quali sono le novità per le assunzioni docenti 2021 e gli scenari possibili una volta effettuate le immissioni in ruolo a.s. 2021/22.

NOVITÀ ASSUNZIONI DOCENTI A.S. 2021 – 2022

Il Ministero dell’Istruzione ha incontrato, infatti, le organizzazioni sindacali di settore, nella giornata del 28 giugno, per l’informativa sulla nuova piattaforma POLIS (Presentazione On Line delle IStanze) messa a punto per le procedure di immissione in ruolo dei docenti, a.s. 2021/22. Si tratta del sistema informatizzato attraverso il quale gli Uffici scolastici devono iniziare il procedimento per le immissioni in ruolo degli insegnanti, in attesa che il MEF autorizzi il contingente dei docenti da assumere e che il MIUR definisca le modalità operative per la nomina in ruolo.

La funzione POLIS per le immissioni in ruolo finalizzate alle assunzioni dei docenti nella scuola pubblica per il prossimo anno scolastico è attiva da lunedì 28 giugno. Dunque è ufficialmente al via l’iter per l’assegnazione delle cattedre e gli Uffici territoriali possono avviare la prima fase della procedura, definendo il turno di convocazione per individuazione su provincia ed insegnamento. Diversi uffici scolastici regionali hanno già pubblicato, infatti, gli avvisi relativi alle operazioni di reclutamento 2021/2022 e alla prossima apertura delle istanze per esprimere le preferenze di provincia da parte degli insegnanti.

LE TEMPISTICHE

Quali sono le tempistiche? Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, punta a concludere le procedure di immissione in ruolo docenti entro il 31 luglio, per poter poi procedere con l’assegnazione delle supplenze. L’intento è quello di portare a termine le assunzioni degli insegnanti entro il 1° settembre, in tempo utile per l’inizio dell’anno scolastico. Tuttavia, occorre attendere l’autorizzazione del MEF per il contingente da assumere. Nel frattempo gli Uffici scolastici regionali possono iniziare a predisporre i turni per la scelta di province e sedi da parte dei docenti, le date per presentare le istanze di preferenza e l’inserimento degli aspiranti.

LA PIATTAFORMA POLIS

Le operazioni di immissione in ruolo saranno effettuate a distanza, online, tramite il portale POLIS. Nell’informativa ai sindacati, il MIUR ha compreso anche una dimostrazione sul funzionamento della piattaforma POLIS per le immissioni in ruolo che, stando a quanto riportato dal sindacato FLC CGIL, quest’anno presenta due novità principali:

  1. gli ambiti territoriali possono gestire i turni di nomina provinciali, previa autorizzazione degli USR, tramite i nuovi profili provinciali per gli ATP che sono stati inseriti nel sistema;

  2. il sistema consente di inserire i posti speciali nelle disponibilità, per ui quali ciascun aspirante deve data e titolo di accesso.

Al termine di ogni turno per scegliere provincia e sede gli Uffici scolastici regionali possono estrarre dalla piattaforma la tabella con gli esiti delle assegnazioni.

LA SCELTA DELLA PROVINCIA

Per quanto riguarda la scelta della provincia gli aspiranti devono presentare apposita domanda, sempre tramite il sistema delle Istanze Online MIUR. Qui ciascun aspirante trova indicati i turni di convocazione a cui può partecipare, il periodo per fare domanda e lo stato dell’istanza, e quindi l’elenco delle preferenze per provincia e insegnamento. L’assegnazione delle province, una volta conclusa, viene comunicata agli aspiranti tramite mail. La FLC CGIL ha precisato che:

  • ciascun docente deve compilare tutte le domande per i turni a cui può partecipare, altrimenti si procederà a trattare d’ufficio i turni per i quali non ha presentato istanza;

  • a differenza delle nomine in presenza, quest’anno, con la nomina a distanza, la prima preferenza di posto e provincia assegnata esclude tutte le altre.

I DUBBI DEI SINDACATI

In attesa che il MEF autorizzi il numero effettivo di assunzioni dei docenti per l’a.s. 2021/22 vari organi di informazione hanno riportato, negli scorsi giorni, i posti stimati per le immissioni in ruolo. Si prevede che per il prossimo anno scolastico saranno assunti circa 70 mila insegnanti. Si tratta di una stima che ha lasciato perplesse le organizzazioni sindacali, sia perché l’importo è inferiore rispetto alle aspettative, soprattutto in considerazione della necessità di risolvere il problema del precariato, sia perché, come sottolineato dal sindacato Anief:

  • il decreto sostegni bis autorizza, per i precari, solo le assunzioni a tempo indeterminato dalla prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e con il vincolo dei 3 anni di servizio;

  • lo scorso anno, a fronte di un contingente di 84 mila assunzioni autorizzate dal MEF se ne sono realizzate meno di 20 mila;

  • con il vincolo dei 3 anni di servizio per le assunzioni dalla prima fascia delle GPS e considerando che le GAE e le graduatorie di merito sono quasi esaurite molte cattedre resteranno vacanti.

LE RICHIESTE DEI SINDACATI

A fronte delle difficoltà emerse e del rischio di dover ricorrere nuovamente ai contratti per le supplenze per coprire i posti vacanti, alimentando ulteriormente il precariato nella scuola, i sindacati hanno presentato le seguenti richieste:

  • aprire alla seconda fascia delle GPS per le nomine in ruolo;

  • eliminare l’obbligo dei 3 anni di servizio per le immissioni in ruolo dalla prima fascia delle GPS;

  • autorizzare un contingente che copra tutte le 113 mila cattedre vacanti.

COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci per restare aggiornati sulle immissioni in ruolo Docenti 2021-2022, visitando la nostra sezione dedicata alle assunzioni nella Scuola e la pagina riservata a tutte le novità per i Docenti, e  iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al nostro canale telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments