Bonus benzina 2022: a chi spetta, come funziona, come richiederlo

La guida dettagliata sul nuovo bonus benzina 2022 introdotto dal Decreto Energia. Ecco a chi spetta e come funziona la misura prevista per combattere il caro carburante

benzina, benzinai, carburante

Il bonus benzina 2022 è una delle misure straordinarie introdotte dal Decreto Energia 2022 in risposta all’innalzamento dei prezzi del carburante.

Si tratta di un voucher da spendere in rifornimenti ceduto a titolo gratuito dai datori di lavoro privati (aziende, studi professionali e Enti del terzo Settore) ai propri dipendenti, nel limite di 200 euro per lavoratore.

In questa guida chiara e dettagliata spieghiamo che cos’è esattamente il nuovo bonus benzina 2022, a chi spetta, come funziona e come ottenerlo.

COS’È IL BONUS BENZINA 2022

Il bonus benzina è un voucher concesso dai datori di lavoro privati ai propri dipendenti per l’acquisto di carburante nel limite massimo di 200 euro per lavoratore. Introdotto dall’articolo 2 del Decreto Energia 2022 con il nome di “bonus carburante ai dipendenti” serve per dare un sostegno ai lavoratori in difficoltà a causa dell’attuale crisi energetica, acuita dalla guerra in Ucraina.

Il Governo, per questa misura, ha messo a disposizione uno stanziamento pari a 9,9 milioni di euro per l’anno 2022 e 0,9 milioni di euro per l’anno 2023.

A CHI SPETTA IL BONUS BENZINA 2022

Il bonus benzina 2022, o bonus carburante, spetta a tutti i lavoratori dipendenti del settore privato senza distinzioni di ambiti specifici, tantomeno requisiti reddituali o tetto ISEE. Tra l’altro, così come vi spieghiamo nell’articolo dedicato ai nuovi requisiti di accesso al bonus benzina, nella platea dei beneficiari rientrano non solo i dipendenti delle aziende ma anche quelli degli studi professionali o degli Enti del Terzo settore che svolgono esclusivamente attività non commerciale, compresi coloro che operano in smart working. Lo ha stabilito in un emendamento al Decreto Energia inserito in fase di conversione. L’unica scriminante è nella scelta del datore di lavoro interessato, perché è lui che deve decidere se corrispondere i buoni benzina ai propri dipendenti o meno.

I LAVORATORI ESCLUSI DAL BONUS BENZINA 2022

È però opportuno precisare che, sebbene ci sia stato un allargamento del bacino di destinatari, dal nuovo bonus carburante rimangono escluse le seguenti categorie di lavoratori:

  • collaboratori tipo CO.CO.CO, amministratori, lavoratori autonomi occasionali;

  • altri soggetti percettori di redditi di lavoro assimilato, come per esempio i tirocinanti;

  • i lavoratori delle Pubbliche amministrazioni e degli Enti pubblici non economici.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS BENZINA

Il bonus benzina può arrivare ad un massimo di 200 euro, per ogni lavoratore per l’anno 2022. Ciò significa che il buono riconosciuto può anche avere un valore inferiore. Ma attenzione, il datore di lavoro può elargire un solo bonus per ogni lavoratore avente diritto e la somma erogata non concorre alla formazione del reddito di quest’ultimo.

COME FUNZIONA IL BONUS BENZINA

Il bonus benzina sarà erogato sotto forma di “fringe benefit”, ovvero come un beneficio secondario e accessorio che le aziende possono corrispondere ai loro dipendenti su base volontaria. Ciò vuol dire che i datori di lavoro potranno erogarlo ai propri dipendenti senza che venga considerato retribuzione e, dunque, senza che vi sia l’obbligo di sottoporlo a tassazione o a contribuzione. Poiché i benefits sono completamente “esentasse” i 200 euro netti del bonus benzina, sono un vantaggio sia per l’azienda che per il lavoratore. Sotto l’aspetto strettamente operativo i dettagli saranno definiti tramite specifici accordi tra imprese e sindacati.

COME RICHIEDERE IL BONUS BENZINA 2022

Il bonus benzina 2022 non viene concesso dal Governo ai cittadini, ma è l’azienda che lo eroga ai dipendenti su base totalmente volontaria. Dunque, se le società decideranno di attuarlo sulla base di specifici accordi con i sindacati di categoria, basterà chiedere all’azienda presso cui si è impiegati o al proprio sindacato se c’è la possibilità di accedere al bonus carburante 2022. Non appena saranno rese note maggiori informazioni sugli accordi sindacali con le aziende vi aggiorneremo in questo stesso articolo.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Decreto Legge 21 marzo 2022, n. 21 (Pdf 387 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 67 del 21-03-2022

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere altri aiuti e novità previste per il settore energetico, vi consigliamo di leggere questo articolo sul Decreto Energia e quello dedicato al Decreto Bollette 2022. Per conoscere altri aiuti, bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone. Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti