Bonus assunzioni 2023 con Legge di Bilancio: tutti gli incentivi

Elenco dei bonus assunzioni 2023 prorogati o rinnovati dalla Legge di Bilancio. Interessano giovani, donne e altre categorie di lavoratori

lavoro, imprese, assunzioni, bonus, incentivi

Quali sono i bonus assunzioni 2023 previsti dalla Legge di Bilancio 2023? Stando al Disegno di legge della Manovra ora al vaglio del Parlamento, il Governo punta a rinforzare misure preesistenti, con proroghe e modifiche per il 2023.

Il testo della Legge di Bilancio, infatti, proroga per il 2023 esoneri contributivi e sgravi che interessano giovani, donne, percettori di reddito di cittadinanza e altre categorie di lavoratori svantaggiati o imprenditori.

In questo articolo vi illustriamo quali sono i bonus assunzioni 2023 previsti dalla Legge di Bilancio, prorogati e rinnovati, come funzionano e quali sono le novità in arrivo.

BONUS ASSUNZIONI 2023, COSA PREVEDE LA LEGGE DI BILANCIO

Tra gli interventi inclusi nella Legge di Bilancio 2023, trasmessa alle Camere per l’approvazione il 29 novembre 2022 e di cui vi parliamo in questo focus, ce ne sono alcuni che riguardano gli incentivi alle assunzioni già previsti per il 2022. Come anticipato sono state infatti ufficializzate le proroghe di diversi bonus assunzioni esistenti in scadenza a fine 2022, ma nel corso dell’iter legislativo della Manovra potranno esserci rinnovi relativi ad altre misure, su cui noi vi aggiorneremo in questo stesso articolo. Si ricorda, infatti, che la Legge di Bilancio dovrà essere approvata dal Parlamento e pubblicata in Gazzetta Ufficiale entro  il 31 dicembre 2022. Vediamo nel dettaglio le misure, ad oggi prorogate.

1) BONUS ASSUNZIONI 2023 PER GIOVANI

Introdotto nel 2019 e rinnovato fino al 2022, il bonus assunzioni per i giovani under 36 viene prorogato anche per il 2023  dalla Legge di Bilancio 2023. Si tratta del bonus assunzioni giovani di cui vi parliamo in questo approfondimento che consiste in un esonero contributivo integrale (del 100%) destinato ai datori di lavoro privati che assumono giovani fino a 35 anni di età (36 anni non compiuti). L’agevolazione è concessa per le assunzioni a tempo indeterminato e le trasformazioni di contratti a tempo determinato in indeterminato per una durata massima di tre anni (36 mesi) e fino ad un importo limite di 6.000 euro l’anno, ripartito su base mensile.

Grazie alla proroga le assunzioni e le stabilizzazioni potranno essere agevolate anche se intervenute dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023 (senza rinnovo il bonus assunzione giovani sarebbe valso solo per le assunzioni entro il 31 dicembre 2022). Dunque, al netto di eventuali colpi di scena, anche se sul punto sembra esserci un ampio margine di certezza, si tratterà di una proroga “secca” senza modifiche rispetto al bonus assunzioni giovani under 36 del 2022.

2) BONUS ASSUNZIONI DONNE 2023

Anche il bonus assunzioni donne svantaggiate sarà prorogato nel 2023 dalla Legge di Bilancio. L’agevolazione, di cui vi illustriamo tutti i dettagli in questo focus specifico, è stata introdotta nel 2021 dalla Legge di Bilancio di quell’anno in favore dei datori di lavoro che assumo donne in determinate condizioni di disagio con contratti a tempo indeterminato e determinato.

Anche in questo caso consiste in un esonero contributivo totale fino ad un importo massimo di 6 mila euro all’anno per un periodo che va dai 12 ai 18 mesi in base al tipo di contratto (a tempo determinato o indeterminato). Con la proroga prevista dalla Legge di Bilancio 2023 le assunzioni incentivate potranno avvenire anche dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2023 con le regole che vi spieghiamo nella guida sulle agevolazioni assunzioni donne.

3) BONUS ASSUNZIONI PERCETTORI RDC

Al fine di promuovere l‘inserimento stabile nel mercato del lavoro dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza viene riconfermato nel 2023, con qualche modifica, anche lo sgravio al 100% per i datori di lavoro che assumo percettori di Rdc di cui vi parliamo in questo focus. Fino al 31 dicembre 2022, lo sgravio contributivo spettante a chi assume i percettori di RdC è riconosciuto anche a fronte di contratti tempo determinato, mentre dal 1° gennaio varrà solo per chi impiega i percettori di Reddito a tempo indeterminato. Anche questo sgravio vale nel limite massimo di 6.000 euro su base annua. Restano esclusi premi e contributi INAIL, mentre resta ferma l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.

4) BONUS GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI 2023

Prorogato anche il bonus contributivo per gli imprenditori agricoli under 40 di cui vi parliamo in questo approfondimento. Nel testo in via di definizione nella Legge di Bilancio 2023, il Governo promuove anche per il prossimo anno l’imprenditoria in agricoltura, aiutando i giovani coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.  A loro, in riferimento alle nuove iscrizioni nella previdenza agricola, viene riconosciuto un esonero totale dal versamento dei contributi per l’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (IVS). Lo sgravio dura per i due anni successivi all’iscrizione alla previdenza che, grazie a questa proroga, potrà avvenire anche entro il 31 dicembre 2023 (la scadenza precedente era il 31 dicembre 2022).

5) DECONTRIBUZIONE SUD

Infine, si precisa che è stata rinnovata anche la misura “Decontribuzione Sud” nel 2023. Dopo l’autorizzazione concessa dall’Unione Europea per lo sblocco dei fondi utili (5,7 milioni di euro), l’agevolazione potrà essere fruita dalle aziende del Sud anche per tutto il 2023. Si tratta dell’esonero contributivo del 30% che mira a sostenere le imprese dell’Italia Meridionale, di cui vi parliamo in questo questo approfondimento introdotto dal Decreto Agosto e prorogato più volte. L’agevolazione prevede per tutto il 2023, con riferimento ai rapporti di lavoro dipendente, un esonero contributivo del 30% in favore dei datori di lavoro privati con sede in una delle Regioni del Sud.

ALTRI BONUS ASSUNZIONI IN ATTESA DI PROROGA

Si ricorda che, oltre a quelli citati e ufficialmente prorogati, ci sono molti altri bonus assunzioni in scadenza a dicembre 2022 che si spera possano essere rinnovati e che potete trovare in questo approfondimento dedicato agli incentivi alle assunzioni attivi in Italia.

Restano in bilico, tra gli altri, l’agevolazione per gli over 50, il bonus assunzioni lavoratori aziende in crisi e il bonus nuove cooperative. Non appena vi saranno novità su questi e altri bonus assunzioni noi vi aggiorneremo.

TESTO PRELIMINARE DELLA LEGGE DI BILANCIO 2023

Vi consigliamo di leggere anche il nostro approfondimento per conoscere quali sono le altre misure per famiglie, imprese, giovani, donne e lavoratori inserite nel Disegno della Legge di Bilancio 2023 trasmessa alle Camere il 29 novembre 2022 per l’approvazione definitiva (entro il 31 dicembre 2022).

Vi ricordiamo che entro la fine dell’anno le misure previste potranno cambiare e noi vi aggiorneremo passo dopo passo.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo di leggere anche i focus sulle altre misure per il mondo del lavoro previste nella Legge di Bilancio 2023 tra cui il taglio del cuneo fiscale, la nuova flat tax la reintroduzione dei voucher per il lavoro occasionale. Se volete restare aggiornati sugli aiuti alle famiglie e ai lavoratori, consultate questa sezione. In questa pagina, invece, trovate le notizie sugli aiuti per le imprese. Vi ricordiamo che è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti