BREBEMI: tra Bergamo e Brescia sono previste 1500 assunzioni

All’incontro svoltosi ieri presso il Comune a Treviglio, il Prof. Bruno Bottiglieri, Direttore Generale di Brebemi SpA, ha annunciato i risvolti occupazionali del nuovo collegamento autostradale Brescia Bergamo Milano (Brebemi) stimando in 1000-1500 le assunzioni dirette, alle quali si aggiungerà un 2-3% creato dall’indotto. I nuovi posti di lavoro si concentreranno principalmente nell’area del bergamasco e in parte nel bresciano. Le assunzioni saranno operate dalle aziende subappaltatrici dei lavori affidati dal Consorzio BBM con trattativa privata.

Si tratta di nuove opportunità di occupazione “sicure” e non di cifre che saranno in seguito dimezzate. Infatti, il Prof. Bottiglieri ha assicurato che l’infrastruttura della nuova autostrada Brebemi sarà esente da eventuali provvedimenti eccezionali (taglio di finanziamenti) annunciati dal Governo, in quanto il progetto è totalmente a capitale privato. Le assunzioni previste non sono però imminenti, bisognerà aspettare che l’opera entri nella fase di piena realizzazione con l’apertura ufficiale dei lavori sul territorio, ora l’attività è concentrata sull’acquisizione delle aree in cui sorgerà il collegamento autostradale.

Nella Sala Consiglio del Comune di Treviglio erano presenti, in aggiunta al sindaco Ariella Borghi, all’assessore all’Urbanistica Fulvio Adobati, ai dirigente e tecnici del Settore Gestione del Territorio e del Consorzio BBM, anche le rappresentanze sindacali di CGIL (Edoardo Bano), CISL (Gabriele Mazzoleni) e Uil (Giuseppe Fortarezza). Il prossimo incontro sulle stesse tematiche è previsto entro la metà di luglio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments