Assunzioni agevolate 2024: tutti gli incentivi e la Guida Anpal

ANPAL ha reso disponibile un vademecum aggiornato per spiegare le principali assunzioni agevolate disponibili nel 2024

ANPAL
adv

Arriva la guida ANPAL 2024 sulle assunzioni agevolate, un vademecum aggiornato che contiene i principali incentivi nazionali e che riassume la disciplina di ben 39 tipologie di benefici attualmente in vigore.

Dall’Assegno di inclusione al bonus per l’assunzione di donne di qualsiasi età, la guida alle assunzioni agevolate ha come obiettivo quello di fornire un quadro di sintesi degli interventi, attualmente vigenti e garantiti dallo Stato per favorire l’occupazione e ridurre gli squilibri del mercato del lavoro.

Scopriamo tutte le assunzioni agevolate presentate nella guida Anpal 2024, e rendiamo disponibile il collegamento al vademecum sugli incentivi da consultare.

GUIDA ANPAL ASSUNZIONI AGEVOLATE 2024, GLI INCENTIVI

ANPAL ha reso disponibile, insieme a questo nuovo cruscotto delle PAL (politiche attive del lavoro), la versione interattiva aggiornata (cruscotto) della Guida Incentivi, curata dalla Direzione Studi e Ricerche (unità Monitoraggio e Valutazione delle PAL), che permette, tramite navigazione mirata, la visualizzazione delle schede di sintesi di tutti gli incentivi per l’occupazione nazionali e regionali.

La guida è accessibile da questa pagina ed è aggiornata al 16 febbraio 2024 su incentivi e agevolazioni alle assunzioni.

Analizziamo come è organizzata la guida per un corretta consultazione.

L’ANPAL ha suddiviso la guida in tre sezioni:

  • incentivi nazionali, ossia misure di politica attiva del lavoro consistenti in benefici normativi, economici e contributivi riconosciuti ai datori di lavoro, e sono volti a favorire specifici gruppi di persone che hanno difficoltà nell’inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro (donne, giovani, over 50, persone con disabilità, ecc.);

  • incentivi regionali riconosciuti nel territorio di competenza, ai datori di lavoro, e sono volti a favorire specifici gruppi di persone che hanno difficoltà nell’inserimento o re-inserimento nel mercato del lavoro.

ELENCO INCENTIVI ASSUNZIONI GUIDA ANPAL

Scopriamo quali sono nel dettaglio gli incentivi per le assunzioni presenti nella guida ANPAL e forniamo gli approfondimenti per le diverse agevolazioni.

1) INCENTIVO OCCUPAZIONE GIOVANI UNDER 30

Il primo incentivo presente nella guida ANPAL è il bonus per l’occupazione giovani under 30. Si tratta di un contributo pari al 50% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali rivolto a datori di lavoro privati che assumono giovani con meno di 30 anni.

Il requisito per l’esonero contributivo riguarda i giovani che non hanno avuto un impiego a tempo indeterminato prima dell’assunzione. Questo requisito deve essere soddisfatto solo al momento della prima assunzione. Se un datore di lavoro assume un lavoratore già beneficiario di un incentivo, continua a ricevere il beneficio per un massimo di 36 mesi, indipendentemente dall’età del lavoratore.

Inoltre, i datori di lavoro che intendono beneficiare dell’esonero contributivo non devono aver effettuato licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi nei sei mesi precedenti o successivi all’assunzione nella stessa unità produttiva. Maggiori dettagli li trovate in questa guida.

2) AGEVOLAZIONE ASSUNZIONI DONNE 2024

Un’iniziativa di sgravio contributivo è stata introdotta per favorire l’occupazione femminile, indipendentemente dall’età delle donne coinvolte e dalla loro residenza. Le beneficiarie includono donne senza impiego regolare per almeno 6 o 24 mesi, a seconda del caso, comprese quelle residenti in aree svantaggiate o che operano in settori con notevoli disparità di genere nell’occupazione. Le assunzioni devono portare a un aumento netto dell’occupazione.

L’agevolazione consiste in una riduzione del 50% dei contributi previdenziali e dei premi assicurativi per i contratti a tempo indeterminato e determinato, con una durata massima di 18 mesi e 12 mesi rispettivamente. Nel caso di proroga dei contratti a tempo determinato o trasformazione in contratti a tempo indeterminato, l’incentivo contributivo può essere esteso fino a un massimo di 18 mesi complessivi.

Con la proroga prevista dalla Legge di Bilancio 2024 le assunzioni incentivate possono avvenire anche dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2024. Altri aiuti dedicati alle donne sono quelle del “bonus più assumi meno paghi“. In questa guida vi spieghiamo come funziona, mentre in questo approfondimento, spieghiamo quelli dedicati alle neo mamme.

3) AGEVOLAZIONI ASSUNZIONI LAVORATORI OVER 50 ANNI

La misura, presentata anche nella guida ANPAL, consiste in uno sgravio contributivo diretto a favorire l’occupazione di donne e uomini con almeno 50 anni di età e disoccupati da oltre 12 mesi. Per maggiori dettagli su come funziona, vi invitiamo a leggere la guida sulle agevolazioni assunzioni di over 50.

adv

4) INCENTIVI ASSUNZIONI PERCETTORI ADI E SFL

Dal 2024 è previsto l’esonero contributi totale al 100% o al 50% per le assunzioni di percettori di Assegno di inclusione (ADI) o del Supporto per la formazione e il lavoro (SFL). Ossia, chi assume a tempo indeterminato i percettori di ADI o SFL ha diritto all’esonero al 100% dei contributi (nel limite massimo di 8.000 euro su base annua), mentre chi li assume con contratto a tempo determinato o stagionale ha diritto allo all’esonero al 50% dei contributi (nel limite massimo di 4.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile). In questa guida vi spieghiamo, secondo le ultime indicazioni INPS, come funziona l’esonero contributi per chi assume i percettori di ADI o SFL.

5) ASSUNZIONI AGEVOLATE NASPI

Chi assume a tempo indeterminato i percettori della Nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) può accedere a un apposito bonus. Si tratta di un contributo pari al 20% dell’indennità mensile che sarebbe stata corrisposta al lavoratore o alla lavoratrice per il periodo residuo di disoccupazione. In questa sezione, ANPAL spiega i dettagli.

6) ASSUNZIONI AGEVOLATE LAVORATORI ADRCIGS

La guida ANPAL menziona lo sgravio contributivo diretto a favorire l’occupazione di lavoratori in cassa integrazione straordinaria di aziende che hanno sottoscritto un accordo di ricollocazione con le organizzazioni sindacali, nei casi di riorganizzazione o di crisi aziendale che non prevedono il completo recupero occupazionale. Possono accedere alla misura, i lavoratori titolari di un trattamento straordinario di integrazione salariale (CIGS) ammessi anticipatamente all’assegno di ricollocazione, rientranti negli ambiti aziendali e nei profili professionali a rischio di esubero previsti negli accordi. La domanda si presenta attraverso il sito INPS e riconosce un contributo mensile, per massimo 12 mensilità, pari al 50% dell’ammontare del trattamento CIGS che sarebbe stato corrisposto al lavoratore (se non fosse stato assunto).

7) INCENTIVI PERCETTORI CIGS DA ALMENO 3 MESI

Le imprese che assumono a tempo indeterminato persone che percepiscono la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) da almeno 3 mesi, dipendenti di aziende che beneficiano di questa indennità da minimo 6 mesi, hanno diritto ad una contribuzione pari al 10% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali per un anno e ad un contributo mensile pari al 50% dell’indennità di mobilità che sarebbe spettata al lavoratore per un periodo variabile in base all’età di quest’ultimo, come di seguito indicato:

  • 9 mesi per lavoratori fino a 50 anni;

  • 21 mesi per lavoratori over 50;

  • 33 mesi per lavoratori con più di 50 anni, che risiedono nelle aree del Mezzogiorno e in quelle ad alto tasso di disoccupazione.

8) ASSUNZIONE AGEVOLATA LAVORATORI SVANTAGGIATI COOPERATIVE

Esiste anche il cosiddetto “bonus assunzione lavoratori svantaggiati nelle Cooperative”. Si tratta di agevolazioni per favorire l’occupazione di persone svantaggiate nelle cooperative sociali. Per persone svantaggiate, la misura intende diverse categorie come invalidi fisici, psichici e sensoriali, ma anche tossicodipendenti e alcoolisti, minori in età lavorativa in situazioni di difficoltà familiare o condannati e internati ammessi al lavoro all’esterno e alle misure alternative alla detenzione (ma non solo). Il bonus prevede l’abbattimento totale delle aliquote complessive della contribuzione per l’assicurazione obbligatoria previdenziale ed assistenziale per tutti i soggetti destinatari. L’agevolazione si applica anche per i 18 mesi successivi alla cessazione dello stato detentivo del lavoratore assunto per i detenuti e internati che hanno beneficiato della semilibertà o del lavoro esterno (24 mesi per i detenuti che non hanno beneficato della semilibertà).

9) INCENTIVI ASSUNZIONI DISABILI

Le aziende che assumono con contratto a tempo indeterminato persone con disabilità, o ne trasformano il rapporto di lavoro a termine in tempo indeterminato, anche con orario part time, possono beneficiare dei seguenti incentivi, in base al grado di disabilità del lavoratore assunto:

  • 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, nel caso di lavoratori che abbiano una riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% o affetti da disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%;

  • 35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per l’assunzione di persone con una riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79%.

10) ASSUNZIONI AGEVOLATE DETENUTI E INTERNATI

Si tratta di uno sgravio contributivo e un credito d’imposta diretto a favorire l’occupazione di persone detenute o internate. La misura spetta ai datori di lavoro privati e pubblici, cooperative sociali con un tax credit da 300 e fino a 520 euro, più altre agevolazioni fiscali in aggiunta. Per ulteriori informazioni potete visitare questa pagina.

11) ALTRI INCENTIVI ATTIVI

La guida ANPAL 2024 sulle assunzioni agevolate non cita alcune misure anche se attive nel 2024. Ad esempio, lo sgravio contributivo diretto a favorire l’occupazione con contratto a tempo indeterminato, pieno o parziale, da parte delle cooperative sociali, di donne vittime di violenza di genere.

L’incentivo è ancora valido nel 2024. Spetta nella misura massima di 350 euro al mese. Stesso discorso anche per gli incentivi sull’apprendistato di primo livello, sull’apprendistato professionalizzante, su cui invitiamo a leggere questa guida, o sui contratti di apprendistato professionalizzante.

Tra gli altri incentivi non citati, ricordiamo anche decontribuzione Sud, l’esonero contributivo per la parità di genere, su cui vi consigliamo di leggere questa guida.

INCENTIVI REGIONALI

Vediamo insieme, quali sono gli incentivi regionali presenti nella guida ANPAL 2024 resa nota il 16 febbraio 2024.

INCENTIVI GIOVANI – ABRUZZO

La Regione Abruzzo prevede incentivi per le assunzioni di giovani under o over 36. L’incentivo over 36 o quello valido fino a 35 anni promuovono l’assunzione a tempo pieno, sia a tempo indeterminato che determinato. Valgono per coloro che vivono nella Regione Abruzzo.

INCENTIVI TURISMO

La Regione Campania prevede degli incentivi per chi fa assunzioni nel settore turismo. Si tratta di aiuti volti a promuovere l’occupazione nei settori della filiera turistica, attraverso contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato. La misura si rivolge a particolari categorie e ha regole variabili a seconda del territorio di riferimento.

ASSUNZIONI DISABILI

Gli incentivi per le assunzioni di disabili sono aiuti diretti volti a promuovere l’occupazione, sia a tempo pieno che parziale, attraverso contratti di lavoro a tempo determinato e la loro possibile trasformazione in contratti a tempo indeterminato. Riguarda coloro che sono residenti nelle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto. Incentivi simili ci sono anche nelle Province autonome di Bolzano e Trento. Tali Regioni (o Province autonome) prevedono anche dei sostegni per facilitare l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità mediante interventi di adattamento del luogo di lavoro o azioni simili.

AGEVOLAZIONI ASSUNZIONE DISOCCUPATI – LOMBARDIA

La Regione Lombardia prevede anche aiuti per chi assume persone prive di impiego. Questo incentivo include anche il finanziamento di percorsi formativi, mediante l’erogazione di voucher, al fine di colmare eventuali carenze di competenze e profili durante il processo di assunzione.

INCENTIVI PER UNDER O OVER 35 – SARDEGNA

La misura della Regione Sardegna è una sovvenzione calcolata in base alla retribuzione mensile lorda, nei settori della filiera turistica, con l’obiettivo di promuovere l’occupazione attraverso contratti di lavoro a tempo indeterminato e determinato, sia a tempo pieno che parziale. Questo incentivo è rivolto a giovani sotto i 35 anni e a disoccupati di lunga durata di età superiore ai 35 anni.

AIUTI LAVORATORI AZIENDE IN CRISI – TOSCANA

La Regione Toscana eroga un contributo economico diretto volto a promuovere l’occupazione mediante contratti di lavoro a tempo indeterminato, a tempo pieno o parziale. Vale anche per la possibilità di trasformare contratti da tempo determinato a tempo indeterminato. L’aiuto si rivolge ai lavoratori che sono stati colpiti da licenziamenti dovuti a crisi aziendali nella regione toscana.

GUIDA ANPAL ASSUNZIONI AGEVOLATE 2024

La guida è accessibile da questa pagina ed è aggiornata al 16 febbraio 2024 su incentivi e agevolazioni alle assunzioni. ANPAL ha reso disponibile anche questo nuovo cruscotto delle PAL.

APPROFONDIMENTI CORRELATI

Vi consigliamo di leggere anche gli approfondimenti su:

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Tra le novità più interessanti vi invitiamo a leggere l’approfondimento sulla riforma fiscale 2024.

Vi consigliamo di leggere anche i focus sulle altre misure per il mondo del pacchetto lavoro della Legge di Bilancio 2024. Tra queste ci sono il taglio del cuneo fiscale 2024bonus lavoratori dipendenti) le novità su detrazioni e deduzioni della riforma fiscale e la flat tax.

Vi invitiamo a scoprire tutte notizie sugli aiuti per le famiglie e lavoratori e gli aiuti per le imprese.

Poi vi ricordiamo che è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *