Assegno unico figli disabili, novità con il Decreto Semplificazioni Fisco

Tutte le modifiche previste dal Decreto Semplificazioni Fisco sull’assegno unico in caso di famiglie con figli affetti da disabilità

figli, assegno unico

Novità in arrivo per l’assegno unico percepito da chi ha figli disabili. Nel testo del Decreto Semplificazioni Fisco, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21 giugno 2022, c’è una rimodulazione delle regole per questa particolare categoria di beneficiari.

Si tratta, te le altre cose, di una maggiorazione extra di 120 euro per i nuclei familiari con almeno un figlio disabile e di altri aggiustamenti operative solo per il 2022.

In questa guida vi spieghiamo quali sono le novità per l’assegno unico figli disabili nel testo del Decreto Semplificazioni Fisco e come cambia il sostegno dedicato alle famiglie.

ASSEGNO UNICO FIGLI DISABILI, LE NOVITÁ

Nel corso degli ultimi mesi, l’assegno unico, il sostegno economico per le famiglie con figli a carico che viene attribuito a partire dal settimo mese di gravidanza e fino al 21º anno di età, ha subito molti ritocchi. Ultimo in ordine di tempo, quello arrivato con il Decreto Semplificazioni Fisco. L’articolo 35, contenuta nel testo non ancora definitivo, incide nello specifico sul funzionamento dell’assegno unico per le famiglie con figli disabili. Per conoscere tutti i dettagli sull’Assegno Unico Universale 2022, per capire a chi spetta e come funziona, vi consigliamo di leggere questa guida specifica.

ASSEGNO UNICO PER FIGLI DISABILI, COME FUNZIONA

Prima di arrivare a parlare specificatamente delle novità introdotte dal Decreto Semplificazioni Fisco, bisogna fare un passo indietro e precisare la base di partenza: ad oggi l’assegno unico, per ciascun figlio minorenne, oscilla tra i 175 euro e i 50 euro al mese parametrato in base all’ISEE che non superi rispettivamente i 15.000 o i 40.000 euro (in assenza di ISEE spetta l’importo base di 50 euro). In presenza di figli disabili minorenni, invece, l’assegno base così stabilito viene incrementato da una quota fissa, cioè non dipendente dall’ISEE pari a:

  • 105 euro per i disabili non autosufficienti;
  • 95 euro per la disabilità grave, come da Legge 104 del 1992;
  • 85 euro per la disabilità di media gravità.

Per i figli maggiorenni disabili (almeno di grado medio) sotto i 21 anni, l’assegno unico viene riconosciuto con una maggiorazione fissa di 80 euro, indipendente dal grado di disabilità e fino al 21° anno di età.

Infine, nel caso in cui il figlio disabile abbia compiuto 21 anni, è previsto un assegno unico (senza ulteriori maggiorazioni) che varia, in base all’ISEE del nucleo familiare, da un massimo di 85 euro a un minimo di 25 euro mensili. In questo caso, però, resta ferma la possibilità della famiglia di cumulare l’assegno unico con la detrazione per familiari a carico (articolo 12 del TUIR).

A questo punto possiamo vedere quali sono le novità invece introdotte dal Decreto Semplificazioni Fisco.

1) EQUIPARAZIONE IMPORTO BASE PER FIGLI DISABILI

Solo per il 2022, l’importo base previsto per ciascun figlio con disabilità senza limiti di età che ora varia a seconda dell’ISEE da 25 a 85 euro mensili, viene parificato a quello per i figli minorenni, che, come abbiamo visto, è uguale a circa il doppio: da 50 euro fino a 175 euro mensili parametrato in base all’ISEE (entro i 15.000 e i 40.000 euro).

2) EQUIPARAZIONE MAGGIORAZIONI TRA MINORI E MAGGIORENNI DISABILI

In forza del Decreto Semplificazioni in attesa di pubblicazione, anche ai figli maggiorenni fino al 21° anno così come previsto per i minorenni, sarà riconosciuto solo per l’anno 2022 l’importo aggiuntivo sulla base della condizione di disabilità. Quindi, in luogo della maggiorazione semplice di 80 euro, per i figli disabili fino al 21 anno di età si applicheranno le maggiorazioni pari a:

  • 105 euro mensili in caso di non autosufficienza,
  • 95 euro mensili in caso di disabilità grave,
  • 85 euro mensili in caso di disabilità media.

3) MAGGIORAZIONE EXTRA DI 120 EURO

Novità anche con riferimento alla maggiorazione triennale, prevista temporaneamente fino al 2026 per controbilanciare gli effetti del nuovo AUU che per alcune famiglie è risultato meno vantaggioso rispetto ai vecchi assegni per il nucleo familiare. In pratica, per le famiglie con figli disabili e ISEE fino a 25.000 euro questa maggiorazione extra, per il solo 2022, ammonterà a 120 euro mensili. Tutti incrementi che si vanno a sommare agli importi base aumentati e alle nuove maggiorazioni come sopra descritti.

IL TESTO DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI FISCO

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di leggere il testo integrale (Pdf 305 Kb) del Decreto Semplificazioni Fisco – Decreto legge n. 73 del 21 giugno 2022- pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.143 del 21 giugno 2022.

ALTRE GUIDE E APPROFONDIMENTI

Vi consigliamo di leggere anche i seguenti articoli:

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori potete visitare la nostra sezione dedicata agli aiuti alle persone. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti