Bonus bloccati 2023: quali sono e che fine hanno fatto

Il Governo è in ritardo con i Decreti attuativi di decine di bonus, ecco quali sono e quando dovrebbero essere attivati

soldi, bonus, aiuti
adv

Vi sono numerosi bonus bloccati nel 2023 a causa dei ritardi del Governo nell’emanazione di Decreti attuativi.

Senza gli opportuni regolamenti, l’erogazione dei fondi per circa 100 misure previste dalla Legge di Bilancio 2023 e non solo, è ferma al palo.

In questo articolo vi spieghiamo quali sono i bonus bloccati nel 2023, quanto costano alle casse dello Stato e quando, probabilmente, saranno attivati.

adv

QUALI SONO I BONUS BLOCCATI 2023

I bonus bloccati nel 2023 sono tutti quelli che, seppure siano stati previsti grazie alle risorse stanziate dalla Legge di Bilancio 2023 o altri provvedimenti normativi avviati nel corso del tempo, non sono mai partiti per mancanza di Decreti attuativi.

Il Governo è, infatti, in ritardo sulla pubblicazione dei regolamenti e sullo stanziamento dei fondi per decine e decine di agevolazioni previste da inizio legislatura. Ma, si sta tentando il recupero. La relazione di giugno 2023 dell’ufficio del programma di Governo e poi il prospetto aggiornato al 30 giugno 2023 conferma che dei 118 provvedimenti previsti dalla Legge di Bilancio 2023 ne risultano adottati 45.

Alla data del 30 giugno 2023 (ultima relazione utile), con l’adozione dei 45 provvedimenti attuativi, sono stati “sbloccati” 1.967.770.000 euro, pari al 50,5% dei 3.974.270.000 euro legati all’adozione dei provvedimenti attuativi. Cioè, complessivamente sono stati messi a disposizione, per la realizzazione delle misure introdotte, 37.279.631.332,14 euro, pari al 94,9% delle risorse stanziate per l’esercizio finanziario 2023.

Analizzando i dati viene fuori che:

  • i Decreti attuativi del Governo Meloni mancanti sono 221 al 30 giugno 2023;

  • lo stock di provvedimenti ereditato dai Governi della XVIII legislatura si è ridotto di 101 provvedimenti, passando da 376 al 22 ottobre ai 275 provvedimenti da adottare al 30 giugno 2023;

  • i provvedimenti attuativi complessivamente previsti dall’attività legislativa di iniziativa governativa sono 296, di cui 75 sono stati emanati.

Vediamo, tra questi provvedimenti, quali sono i bonus bloccati nel 2023.

1) BONUS PSICOLOGO

Il bonus psicologo è un contributo di massimo 1500 euro per il 2023 a copertura delle spese per sessioni di psicoterapia da svolgere presso specialisti privati iscritti all’albo degli psicologi – psicoterapeuti aderenti all’iniziativa. È rivolto solo a chi ha un ISEE non superiore ai 50.000 euro e si trova in condizioni di depressione, ansia, stress o fragilità psicologica. Già attiva lo scorso anno, questa misura è ancora ferma al palo per il 2023. Il Ministro della Salute aveva fatto sapere che le domande per il bonus psicologo 2023 sarebbero state aperte da giugno, ma così non è stato. Si confida nell’avvio a settembre, ma non ci sono certezze. Per restare aggiornati e conoscere le ultime novità, leggete l’approfondimento sul bonus psicologo.

2) BONUS ROTTAMAZIONE TV

Ancora nessuna novità sul bonus rottamazione TV. Dopo la mancata proroga al bonus per rottamare la tv già definito nel 2021 e nel 2022, come vi abbiamo spiegato in questo articolo, il Governo nel 2023 aveva deciso per lo stanziamento di 90 milioni di euro utili a garantire l’erogazione del nuovo bonus rottamazione TV dedicato a chi compra un nuovo televisore e smaltisce correttamente quello vecchio. La misura in arrivo, si affiancherà a quella già attiva nel 2023 sui decoder gratis per i pensionati, che viene illustrata in questa guida. Ma, il Decreto istitutivo della misura è ancora in fase di redazione. Vi aggiorneremo non appena sarà pronto. Intanto, vi invitiamo a leggere il focus sul bonus rottamazione TV.

3) BONUS CINEMA

Già previsto lo scorso anno, ma mai reso operativo, il bonus cinema 2023 funziona sotto forma di sconto, con una riduzione sul costo del biglietto di 3 o 4 euro, e ha lo scopo di incentivare la frequentazione delle sale cinematografiche da parte dei cittadini. In questa guida sul bonus cinema, sempre in aggiornamento, vi faremo sapere quando partirà.

4) BONUS COLONNINE ELETTRICHE

Ci vorrà ancora qualche mese prima che sarà disponibile il nuovo bonus colonnine elettriche 2023 per i privati pari all’80% del prezzo di acquisto e posa in opera degli impianti domestici. Il Governo ha fatto sapere che entro l’estate – con ogni probabilità – saranno disponibili il decreto attuativo e la procedura per richiederlo. Nella guida sul bonus colonnine elettriche potete conoscere tutti i dettagli della misura.

adv

5) BONUS CASALINGHE

Il bonus casalinghe è un finanziamento rivolto ad enti di formazione per erogare corsi di formazione gratuiti destinati alle casalinghe, in via prioritaria, e in subordine ai casalinghi. Non è quindi un contributo in denaro elargito direttamente ai beneficiari, ma si traduce in un servizio di formazione con lo scopo è aiutare le donne e gli uomini che si trovano fuori dal circuito lavorativo e, pertanto, sono esclusi da possibilità di aggiornamento professionale e di impiego. Purtroppo, i corsi legati a questo bonus non sono ancora partiti. Nella guida sul bonus casalinghe potete conoscere tutti i dettagli della misura.

6) BONUS UNIVERSITÀ PER AFFITTO STUDENTI FUORI SEDE

Non è stata ancora comunicata quale deve essere la procedura da seguire per ottenere il bonus università. Si tratta del credito d’imposta riconosciuto sull’l’IMU da versare ai soggetti che concedono in affitto gli alloggi universitari. Per finanziare la misura il Parlamento ha stanziato 5 milioni di euro. Nella guida sul bonus università per affitto studenti fuori sede, sempre in aggiornamento, vi faremo sapere quando partiranno le domande.

7) REDDITO ALIMENTARE

La Legge di Bilancio 2023 aveva lanciato e finanziato il reddito alimentare 2023, cioè il sostegno per coloro che si trovano in situazioni di povertà assoluta e per combattere lo spreco di cibo. A oggi, la misura sebbene abbia un provvedimento attuativo, manca ancora dell’app che serve per avviarla. Nella guida sul reddito alimentare trovate tutte le informazioni su come funziona e nello stesso testo vi terremo aggiornati su tutte le novità che usciranno e su quando partirà.

8) ESENZIONE IMU CASE OCCUPATE

Non sono ancora note le modalità con cui ottenere l’esenzione IMU case occupate prevista dalla Legge di Bilancio 2023. La Manovra parla di “comunicazione dei requisiti” ai Comuni interessati a cui è dovuta l’imposta che, a quel punto, applicheranno l’esenzione. Ciò che è certo è che tale comunicazione (che non è una vera domanda) dovrà essere effettuata con modalità telematiche da stabilire con un Decreto del Ministero dell’economia e delle Finanze, sentita la Conferenza Stato-città ed Autonomie locali. Il Decreto era da adottare entro due mesi dall’entrata in vigore della Manovra – entro quindi la fine di febbraio 2023 – ma ancora non è stato redatto. Intanto per avere tutti i dettagli vi consigliamo di leggere la guida esenzione imu case occupate.

9) BONUS ENERGIA PALESTRE E PISCINE

Non vi sono ancora notizie dei contributi a fondo perduto per le associazioni e società sportive dilettantistiche che gestiscono impianti sportivi e piscine previsti dalla Legge di Bilancio 2023 che vi abbiamo spiegato in questa guida. Vi aggiorneremo non appena la misura sarà attiva.

10) BONUS ASSUNZIONI LAVORATORI AUTISTICI

Il bonus assunzioni lavoratori autistici prevede l’esenzione dall’imposta sul reddito e dall’IRAP, oltre ad un incentivo previdenziale, nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda di tali lavoratori. Si tratta di un’agevolazione per chi assume giovani o adulti con disturbi dello spettro autistico. Di fatto, questa misura, non è mai partita perché si attende ancora il suo Decreto attuativo. Se volete sapere cosa prevede nel dettaglio il bonus introdotto dal Decreto Fiscale, vi consigliamo di leggere la guida sul bonus assunzioni autistici.

11) BONUS RICERCA E SVILUPPO PER IL SUD

Il Bonus ricerca, sviluppo e innovazione Sud è un credito d’imposta per gli investimenti effettuati in questi ambiti in favore delle imprese operanti nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Si tratta di un tax credit pari al 25% per le grandi imprese, al 35% per quelle medie e al 45% per le piccole, a fronte della percentuale del 10% o del 20% riconosciuto alle aziende del resto del Paese che vi spieghiamo in questo focus. Nonostante la proroga arrivata con la Legge di Bilancio 2023 e il relativo stanziamento di fondi, la misura non è ancora attiva. Se volete conoscere i dettagli su come funziona, vi consigliamo di leggere questa guida.

12) BONUS ACQUISTO CASE GREEN

Il bonus acquisto case green consiste in una detrazione IVA del 50% a fronte dell’acquisto, effettuato entro il 31 dicembre 2023, di abitazioni di classe energetica A o B ai sensi della normativa vigente, vendute dalle imprese costruttrici. Non è ancora stato chiarito come ottenerlo e si attende il Decreto attuativo per la misura prevista dalla Manovra 2023. In questa guida sul bonus acquisto case green, vi aggiorneremo non appena l’agevolazione sarà disponibile.

13) CARTA DELLA CULTURA E DEL MERITO

Questo bonus non è proprio bloccato ma semplicemente il suo avvio è stato rimandato al 2024. Vediamo di cosa si tratta. Il bonus cultura per i neo diciottenni 18app con la Legge di Bilancio 2023 ha cambiato totalmente veste ed è stato diviso in due. Al suo posto nascono la Carta Cultura e la Carta del Merito, ma per cui di fatto non vi è ancora l’attuazione. Si tratta di due nuovi buoni cumulabili da 500 euro ciascuno, il primo legato al reddito per chi ha un ISEE fino a 35.000 euro, il secondo legato al merito, per chi si è diplomato con il massimo dei voti. Se volete conoscere i dettagli di questa misura e capire come funzionerà, vi consigliamo di leggere la nostra guida su carta cultura e carta del merito che viene costantemente aggiornata.

14) BONUS FOTOVOLTAICO

Non è ancora stato definito nel dettaglio il bonus fotovoltaico. Grazie al bonus fotovoltaico 2023, le famiglie con ISEE basso potranno realizzare impianti fotovoltaici nelle abitazioni private con le risorse del nuovo Fondo nazionale reddito energetico. Il Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica ha stabilito l’accesso agevolato all’energia rinnovabile a persone che appartengono a nuclei familiari con ISEE inferiore ai 15.000 euro oppure inferiore a 30.000 avendo almeno 4 figli a carico. Lo scopo è aiutare le famiglie meno abbienti facendole risparmiare sui costi dell’energia e promuovere l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili. Vi aggiorneremo sulle novità, intanto vi invitiamo a leggere la nostra guida.

15) CARTA DELLA CULTURA FAMIGLIE SVANTAGGIATE

Nel 2023 doveva essere disponibile la Carta della Cultura famiglie svantaggiate, ma non è ancora operativa. Questa card realizzata in formato elettronico è dedicata alle famiglie con ISEE sotto i 15000 euro, ha un valore di 100 euro e permetterà di acquistare libri, servizi e prodotti digitali entro un anno dal suo rilascio. Per sapere nel dettaglio cos’è vi consigliamo il nostro focus sulla Carta della Cultura per le famiglie svantaggiate.

16) BONUS START UP GREEN

Nessuna notizia ancora del bonus start up green, ossia il credito d’imposta rivolto alle realtà operanti nei settori dell’ambiente, delle energie rinnovabili e della sanità. Previsto nel Decreto Bollette 2023 convertito in Legge, è uno aiuto per le spese sostenute in attività di ricerca volte a garantire la sostenibilità ambientale e la riduzione dei consumi energetici. In attesa di saper quando partirà, in questa guida vi spieghiamo come funziona.

ALTRI APPROFONDIMENTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo anche di leggere l’approfondimento su tutti i bonus 2024, quella sui bonus Casa 2023, questo approfondimento con l’elenco completo degli aiuti per disabili e il focus sui bonus 2023 legati all’ISEE. Da non perdere, anche il focus sui bonus giovani attivi quest’anno e i bonus con ISEE sotto i 15.000 Euro, l’elenco aggiornato 2023.

Se volte, invece, sapere tutte le agevolazioni disponibili per lavoratori e famiglie, e quelle in arrivo, visitate la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone.

Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e restare informati sulle novità, e al nostro canale Telegram per avere le notizie in anteprima.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *