Detrazioni 730 2024 per chi è proprietario di una casa

La guida su quali sono e come funzionano le detrazioni sul modello 730 2024 per chi è proprietario di una casa o un appartamento

casa
adv

Le detrazioni per chi è proprietario di una casa o un appartamento possono essere riconosciute nel 730 – 2024 e sono utili per ridurre le tasse da pagare.

Le spese per chi è proprietario di una casa che si possono detrarre quest’anno, sono quelle del 2023 e, a seconda dei casi, hanno percentuali e limiti variabili. 

In questa guida illustriamo in modo chiaro e dettagliato quali sono e come funzionano le detrazioni per chi è proprietario di una casa che è possibile ottenere nel 2024 con la presentazione del modello 730.

COSA SONO LE DETRAZIONI 730 2024 PER CHI È PROPRIETARIO DI UNA CASA

Le detrazioni 730 2024 per chi è proprietario di una casa sono uno “sconto” sull’imposta lorda IRPEF riconosciuto in dichiarazione dei redditi per chi sostiene delle spese per mantenere al meglio o migliorare la propria casa.

Tali detrazioni nel 2024 hanno limiti e importi che variano a seconda dei casi, sono disciplinate dal Testo Unico sulle Imposte sui Redditi, come integrato dalla riforma fiscale 2024 e sono da inserire nel modello 730 2024 o modello redditi PF (ex unico).

A differenza delle detrazioni per chi è in affitto, che potete leggere in questa guida, di seguito spieghiamo quali sono le detrazioni dedicate a coloro che sono proprietari di un immobile.

1) DETRAZIONE RISTRUTTURAZIONE

I proprietari di casa possono fruire della detrazione sul 730 2024 al 50% per un tetto massimo di spesa di 96.000 euro relativamente alle spese sostenute per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio o in edifici singoli. Tra le spese ammissibili rientrano anche quelle previste nel cosiddetto bonus sicurezza. Maggiori dettagli li trovate in questa guida.

2) DETRAZIONE MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

Altra detrazione è quella legata al bonus mobili. Si tratta di una detrazione al 50% con un limite massimo di 8.000 euro per le spese sostenute nel 2023 (invece per quelle sostenute nel 2024 il limite è di 5.000 euro). Tale detrazione spetta sulla spesa fruita da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia acquistando nuovi mobili o grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla classe A per i forni, alla classe E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, alla classe F per i frigoriferi e i congelatori. I dettagli li spieghiamo in questa guida.

3) DETRAZIONI BARRIERE ARCHITETTONICHE

Chi è proprietario di una casa può scaricare sul 75%, senza limiti, le spese sostenute per l’eliminazione di ostacoli alla mobilità. Vale per le spese di abbattimento di tutti gli impedimenti fisici (es. scalini, porte strette, tramezzi) che ostacolano l’utilizzo dello spazio, sia all’interno delle abitazioni che sul luogo di lavoro. I dettagli del bonus barriere architettoniche 2024 li spieghiamo in questa guida.

4) SUPERBONUS

Tra le detrazioni che possono richiedere i proprietari di case c’è il Superbonus, cui percentuale di detrazione cambia a seconda dei casi, come spiegato in questa guida. La detrazione spetta per le spese di efficientamento energetico che comportano il miglioramento di due classi energetiche dell’edificio. Tra gli interventi agevolati rientra anche l’installazione di impianti fotovoltaici e delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

adv

5) ECOBONUS

Nel modello 730 2024 è possibile scaricare nel limite massimo di 60.000 euro, le spese 2023 per gli interventi di efficientamento energetico, in percentuali variabili dal 50% al 65%. Si tratta del cosiddetto ecobonus casa, in cui rientrano il bonus caldaia, il bonus condizionatori, il bonus tende da sole. Stesso discorso anche per il bonus zanzariere.

6) SISMABONUS

I contribuenti proprietari di casa che effettuano interventi per l’adozione di misure antisismiche sugli edifici di loro proprietà possono detrarre una parte delle spese dalle imposte sui redditi. La detrazione 2024 varia dal 50% all’85%. Ossia è del:

  • 50% per le spese 2023 e 2024, con massimo di 96.000 euro annui per unità immobiliare;

  • 70% o 80% se gli interventi riducono il rischio sismico di 1 o 2 classi, con massimo di 96.000 euro annui per unità immobiliare;

  • 80% o 85% se riguardano parti comuni condominiali, con un massimo di 96.000 euro annui per unità immobiliare.

La detrazione è da ripartire in massimo 5 quote annuali.

7) DETRAZIONE VERDE E GIARDINI

Per i proprietari di casa c’è una detrazione disponibile pari al 36% entro il limite di 1.800 euro con il bonus verde, cioè per le spese sostenute per le sistemazioni a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni e per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. È possibile richiedere il bonus senza specifici requisiti ISEE. Per saperne di più, vi consigliamo di approfondire la nostra guida.

8) DETRAZIONI INTERESSI PASSIVI DEL MUTUO

I cittadini possono ottenere anche una detrazione del 19% nel limite di 4.000 euro per gli interessi passivi su mutui legati all’acquisto dell’abitazione principale. Questa agevolazione può essere fruita da tutti i contribuenti che hanno sostenuto la spesa, oppure anche per la quota relativa ai familiari (coniuge) a carico. Per approfondire, vi rimandiamo alla nostra guida alle detrazioni spese mutuo nel modello 730 2024.

9) DETRAZIONI INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE PRIMA CASA

Nel modello 730 2024 ci sono le detrazioni dedicate ai proprietari di immobili per le spese per l’intermediazione immobiliare sostenute dall’acquirente di prima casa. Tali spese, relative all’anno 2023, generano una detrazione del 19% da recuperare in dichiarazione dei redditi.

10) DETRAZIONI ASSICURAZIONI RISCHIO EVENTI CALAMITOSI

Tra i bonus modello 730 per i proprietari di casa vi sono anche le detrazioni per le spese sostenute per i premi relativi alle assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi. Vale per le assicurazioni stipulate per unità immobiliari a uso abitativo e relative pertinenze. La detrazione è pari al 19%.

11) DETRAZIONI CONDOMINIO

È possibile detrarre gli interventi sulle parti comuni del condominio al 50% per la manutenzione ordinaria. Rientrano anche le manutenzioni straordinarie, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica, interventi antisismici. È l’amministratore del condominio che fornisce ai condomini la documentazione utile per il 730. Per richiedere lo sconto IRPEF mettiamo a disposizione la nostra guida alle detrazioni per le spese condominiali 2024.

COME SCARICARE LE SPESE NEL 730 2024

È possibile ottenere le detrazioni per chi è proprietario di casa nel 730 2024 tramite dichiarazione dei redditi. Le soluzioni possibili sono:

  • presentare il 730 precompilato, dove l’Agenzia stessa riporterà in automatico le detrazioni spettanti. Per maggiori dettagli su come fare, vi rimandiamo alla guida sulla dichiarazione dei redditi precompilata 2024;

  • procedere con la presentazione del 730 ordinario, ovvero compilando direttamente o tramite intermediario la relativa sezione nella dichiarazione dei redditi (quadro E, rigo da selezionare a seconda della detrazione scelta). Per maggiori dettagli, mettiamo a disposizione la nostra guida al modello 730 del 2024.

Nel caso di modello redditi Persone Fisiche (l’ex Unico), bisognerà invece inserire tali spese nel rigo della sezione RP.

SCADENZA

La stagione dichiarativa per chiedere le detrazioni per chi è proprietario di una casa (nonché tutte le altre) si chiuderà il 30 settembre 2024 per chi presenta il 730 e anche per chi presenta il modello Redditi PF.

LA GUIDA AI BONUS MODELLO 730 2024

Vi consigliamo di leggere l’interessante approfondimento su tutti i bonus modello 730 2024 per conoscere le agevolazioni disponibili quest’anno e che si possono ottenere in dichiarazione dei redditi. Mettiamo a vostra disposizione anche la guida ai bonus casa e quella sui bonus edilizi 2024.

INTERESSANTI APPROFONDIMENTI CORRELATI

Mettiamo a vostra disposizione i modelli della dichiarazione dei redditi 2024 precompilata e la guida alla dichiarazione dei redditi semplificata nel 2024. Da consultare, anche l’articolo sul modello 730 2024.

Di seguito, invece, l’elenco di tutte le guide alle altre detrazioni che si possono ottenere nel 2024:

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Mettiamo a vostra disposizione la nostra guida con l’elenco dei bonus prima casa destinati a tutti.

Interessante anche la nostra guida per comprare casa nel 2024 e il nostro approfondimento sui bonus edilizi attivi nel 2024.

Vi consigliamo anche di consultare i nuovi bonus  edilizi per case green.

Se volete conoscere altri aiuti, agevolazioni, bonus e forme di sostegno alle persone, è possibile visitare la nostra sezione.

Vi invitiamo anche ad iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e al canale Telegram, per leggere le notizie in anteprima. È anche possibile restare aggiornati seguendo il nostro canale Whatsapp e il nostro canale TikTok @ticonsigliounlavoro. Seguiteci inoltre su Google News cliccando sul bottone “segui” presente in alto.

di Valeria C.
Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *